72. Mostra del cinema di Venezia

0
28
72. Mostra del cinema di Venezia - Locandina

La 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è organizzata dalla Biennale di Venezia e si terrà al Lido di Venezia dal 2 al 12 settembre 2015. Presentandola Paolo BarattaPresidente della Biennale, parla di “expanded eye”, un occhio dilatato, sulla capacità di osservare le opere dell’ingegno artistico, mantenendo una funzione eminentemente culturale, pur in un panorama variegato e governato da altri parametri.

La selezione di quest’anno include opere di grandi maestri, il gran numero di registi “debuttanti” alla Mostra, alcuni importanti ritorni e opere provenienti da continenti che potevano apparire un po’ appartati ma vengono alla ribalta: quest’anno l’America latina.

Il Direttore di quest’edizione della Mostra, Alberto Barbera, fa notare che la Mostra segue il panorama cinematografico sempre più variegato e non più riconducibile al duopolio di contrapposizione tra Hollywood e il cinema europeo.

Il programma di quest’anno è definito vario e spiazzante. Sono previsti finora 55 titoli di cui 4 italiani e 4 americani insoliti.

Marco Bellocchio porta: Sangue del mio sangue. Luca Guadagnino è presente con A Bigger Splash, con un cast che include Tilda Swinton, Ralph Fiennes e pure Corrado Guzzanti. Remember di Atom Egoyan vede il ritorno di Christopher Plummer.

Tra i film Fuori Concorso: Everest (2015) di Baltasar Korm con Jake Gyllenhaal Keira Knightley, Black Mass – L’ultimo gangster (2015) di Scott Cooper che riporterà al Lido l’interprete Johny Deep, Il caso Spotlight (2016) di Thomas McCarthy con Rachel McAdams, Michael Keaton e Mark RuffaloNon essere cattivo l’ultimo film del compianto Claudio Caligari che non ha potuto finirlo perciò è stato completato da Valerio Mastandrea, anche produttore esecutivo del film, e il corto The Audition di Martin Scorsese che interpreta egli stesso con Robert De Niro, Leonardo DiCaprio e Brad Pitt.

Tra i documentari c’è: Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco, l’annunciato sorprendente documentario Behemoth di Zhao Liang e L’esercito più piccolo del mondo di Gianfranco Pannone, con il coinvolgimento di produzione della Città del Vaticano.

Previous articleLa belle saison – Summertime
Next articleElizabeth Debicki
Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here