David di Donatello 2016

0
589

Sono stati assegnati i premi David di Donatello 2016, sulla falsariga di quelli del 2015 nella cornice degli Studi De Paolis di via Tiburtina a Roma e con la cura di realizzazione televisiva proposta da Sky, che quest’anno ha curato l’evento, mentre in chiaro la manifestazione è stata visibile su Canale TV8. Una cerimonia condotta dall’alfiere di rete Alessandro Cattelan, conduttore di X Factor, che ha respirato una magniloquenza simile ai premi Oscar. Una manifestazione che ha visto tra candidati e premiati il riconoscimento di una fortunata stagione del cinema italiano.
Trionfo per Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese, il film sulle verità, bugie e i pericoli dietro l’uso degli smartphones e i rapporti di coppia, vincitore come Miglior film e miglior sceneggiatura ma i premi più numerosi vanno alla rivelazione di Lo chiamavano Jeeg Robot (2016) di Gabriele Mainetti, che ha vinto per il regista esordiente, attore protagonista e non protagonista, rispettivamente Claudio Santamaria e Luca Marinelli ma anche l’attrice protagonista Ilenia Pastorelli. Questi hanno vinto con una delicata interpretazione rispetto all’intensità di Paola Cortellesi, candidata per Gli ultimi saranno ultimi; ma anche l’attrice non protagonista, Antonia Truppo fino a un totale di sette premi. Miglior regista Matteo Garrone per Il Racconto dei Racconti, lo splendido lavoro, non solo esteticamente, premiato con 7 David totali.
Paolo Sorrentino, con Youth – La giovinezza si accontenta dei premi come miglior musica e la miglior canzone ma ancora peggio per Non essere cattivo di Claudio Caligari, candidato nelle categorie principali e vincitore solo come miglior fonica e Fuocammare di Gianfranco Rosi, rimasto senza alcun premio.

ACCADEMIA DEL CINEMA ITALIANO 

PREMI DAVID DI DONATELLO – I VINCITORI

MIGLIOR FILM

Perfetti sconosciuti

Fuocoammare

Il racconto dei racconti – Tale of Tales

Non essere cattivo

Perfetti sconosciuti

Youth – La giovinezza 

 

MIGLIORE REGISTA

Matteo Garrone (VINCITORE) di Il racconto dei racconti – Tale of Tales

Gianfranco Rosi di Fuocoammare

Claudio Caligari di Non essere cattivo

Paolo Genovese di Perfetti sconosciuti

Paolo Sorrentino di Youth – La giovinezza

 

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

Gabriele Mainetti (VINCITORE) di Lo chiamavano Jeeg Robot

Carlo Lavagna di Arianna

Adriano Valerio di Banat – Il viaggio

Piero Messina di L’attesa

Fabio Bonifacci e Francesco Miccichè di Loro chi?

Pecore in erba di Alberto Caviglia

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Perfetti sconosciuti di Filippo Bologna, Paolo Costello, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello (VINCITORE)

Il racconto dei racconti – Tale of Tales di Edoardo Albinati, Ugo CHITIMatteo GARRONE, Massimo Gaudioso

Lo chiamavano Jeeg Robot di Nicola Guaglione

Non essere cattivo di Claudio Caligari, Giordano MeacciFrancesca Serafini

Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino

 

MIGLIORE PRODUTTORE

Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti per Goon Films, Rai Cinema (VINCITORE)

Fuocoammare21uno Film, Stemal EntertainmentIstituto Luce – Cinecittà, Rai Cinema, Les Films d’Ici con Arte France Cinéma

Il racconto dei racconti – Tale of Tales di Archimede e Rai Cinema

Non essere cattivo di Paolo Bogna, Simone Isola e Valerio Mastandrea per Kimera Film, con Rai Cinema e Taodue Film, produttore associato Pietro Valsecchi in collaborazione con Leone Film Group

Youth – La giovinezza di Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori per Indigo Film

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Ilenia Pastorelli (VINCITORE) in Lo chiamavano Jeeg Robot

con Àstrid Berges-Frisbey in Alaska

Paola Cortellesi in Gli ultimi saranno ultimi

Sabrina Ferilli in Io e lei

Juliette Binoche in L’attesa

Valeria Golino in Per amor vostro

Anna Foglietta in Perfetti sconosciuti

 

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Claudio Santamaria (VINCITORE) in Lo chiamavano Jeeg Robot

Alessandro Borghi in Non essere cattivo

Luca Marinelli in Non essere cattivo

Marco Giallini in Perfetti sconosciuti

Valerio Mastandrea in Perfetti sconosciuti

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Antonia Truppo (VINCITORE) in Lo chiamavano Jeeg Robot

Piera Degli Esposti in Assolo

Elisabetta De Vito in Non essere cattivo

Sonia Bergamasco in Quo vado?

Claudia Cardinale in Ultima fermata

 

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Luca Marinelli (VINCITORE) in Lo chiamavano Jeeg Robot 

Valerio Binasco in Alaska

Fabrizio Bentivoglio in Gli ultimi saranno ultimi

Giuseppe Battiston in La felicità è un sistema complesso

Alessandro Borghi in Suburra

 

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

Peter Suschitzky di Il racconto dei racconti – Tale of Tales

 

MIGLIORE MUSICISTA

David Lang di Youth – La giovinezza

 

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

“SIMPLE SONG #3” musica e testi di David Lang interpretata da Sumi Jo, da Youth – La giovinezza

 

MIGLIORE SCENOGRAFO

Dimitri Capuani, Alessia Anfuso di Il racconto dei racconti – Tale of Tales

 

MIGLIORE COSTUMISTA

Massimo Cantini Parrini di Il racconto dei racconti – Tale of Tales

 

MIGLIORE TRUCCATORE

Gino Tamagnini, Valter CasottoLuigi D’Andrea, Leonardo Cruciano di Il racconto dei racconti – Tale of Tales

 

MIGLIORE ACCONCIATORE

Francesco Pegoretti di Il racconto dei racconti – Tale of Tales

 

MIGLIORE MONTATORE

Andrea Maguolo con la collaborazione di Federico Conforti di Lo chiamavano Jeeg Robot

 

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

Angelo Bonanni di Non essere cattivo

 

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI

Il racconto dei racconti – Tale of Tales

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO

S is for Stanley di Alex Infascelli

 

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

Il figlio di saul di Laszlo Nemes (Teodora Film)

 

MIGLIOR FILM STRANIERO

Il ponte delle spie di Steven Spielberg (20th Century Fox )

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Bellissima di Alessandro Capitani

 

DAVID GIOVANI

La corrispondenza di Giuseppe Tornatore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here