Home / Film / XX – Donne da morire
XX – Donne da morire

XX – Donne da morire

Danny Jacobs: Cosa c`è nella scatola?
Susan Jacobs: Danny, lascia stare il signore.
L`Uomo: Un regalo.
Danny Jacobs: Lo posso vedere?
Susan Jacobs: Danny …
Jenny Jacobs: Danny, smettila di fare l`impiccione!
L`Uomo: Va bene, nessun problema.
(Danny Jacobs, Susan Jacobs, Jenny Jacobs e L`Uomo – Peter DaCunha, Natalie Brown, Peyton Kennedy e Michael Dyson)

Horror vecchia maniera diviso in quattro storie, quali:

The Box: Poco prima di Natale, Susan Jacobs e i suoi 2 figli Danny e Jenny stanno tornando a casa sulla metropolitana quando Danny chiede ad un uomo cosa contiene la scatola che porta. L`uomo ne fa vedere il contenuto a Danny e da allora il ragazzo smette di mangiare. Dopo qualche giorno lo seguono anche Jenny e Robert, marito di Susan e padre dei ragazzi. Cosa conteneva davvero la scatola?

The Birthday Party: è il compleanno di Lucy, e sua madre Mary sta organizzando una splendida festa per lei. Il papà di Lucy non si vede in giro quando la donna lo trova in una stanza, sembra adormentato su una sedia. Purtroppo, invece, è morto. Come fare a nascondere il corpo quando la festa sta per cominciare?

Don`t FallGretchen è una ragazza piena di paure, e il fratello Paul con gli amici JessJay con cui è in gita la riempiono di scherzi. Andati a dormire in camper in un parco in mezzo al nulla chiuso a visitatori, trovano strane pitture rupestri che sembrano un ammonimento. Una notte Gretchen scompare: che fine ha fatto la giovane?

Her Only Living Son: Il 18esimo compleanno di Andy è in arrivo e Cora, sua madre, gli sta preparando una torta. Ma ad Andy questo sembra interessare poco: il ragazzo è mentalmente instabile e sembra che qualcosa sta prendendo possesso della sua mente giorno dopo giorno. Potrà Cora far tornare alla ragione il suo amato Andy?

Tra le quattro storie, la più bella ed interessante risulta essere la prima, la peggiore a mio avviso a seconda. La cosa più affascinante del film però non si trova in nessuna delle quattro storie, ma bensì nella storia supplementare che le raccoglie e le lega tutte. Girata in stop motion come quel piccolo gioiello che è Fantastic Mr. Fox (2010), riuscirebbe a far innamorare di se anche gli spettatori più lontani da questa splendida tecnica. Il messaggio che si vuole comunicare con la scelta di una casa vecchia e rovinata è quello della decadenza dei rapporti all`interno di coppie e famiglie che non ne curano gli aspetti fondamentali. L`inizio della prima storia, con la moglie che guarda la finestra della metropolitana, mi ha ricordato alcune scene de La ragazza del treno (2016). A livello di fotografia, interessanti le inquadrature prese direttamente dall`alto in verticale durante la prima e la seconda storia in particolare della tavola imbandita e dei mobili che si aprono, inquadrature che vanno a richiamare le logiche della stop motion pur senza appartenervi direttamente. Effetti speciali sufficienti come livello; alcune, anche se non tantissime per la verità, scene richiedono di avere uno stomaco abituato a vedere certe cose, perchè non a tutti potrebbe piacere vedere situazioni da voltastomaco. Su una cosa, comunque, sono totalmente in accordo con chi ha creato il film: meglio non entrare mai, e dico mai, nei sogni notturni e diurni di una persona, perchè quello che ci potremmo trovare potrebbe essere qualcosa per cui stare male e tanto per molto, molto tempo a venire per noi tutti.

Danny Jacobs: Cosa c`è nella scatola? Susan Jacobs: Danny, lascia stare il signore. L`Uomo: Un regalo. Danny Jacobs: Lo posso vedere? Susan Jacobs: Danny … Jenny Jacobs: Danny, smettila di fare l`impiccione! L`Uomo: Va bene, nessun problema. (Danny Jacobs, Susan Jacobs, Jenny Jacobs e L`Uomo – Peter DaCunha, Natalie Brown, Peyton Kennedy e Michael Dyson) …

Review Overview

AMAZING STARS

Sufficiente

Summary : Horror vecchia maniera diviso in quattro storie e tenuto insieme da una quinta storia in stop motion, per me che amo questa tecnica la più bella e affascinante di tutte. Buona la fotografia con inquadrature prese direttamente dall`alto, sufficienti gli effetti speciali.

User Rating: 2.65 ( 1 votes)
56
 XX – Donne da morire

Genere: Horror

Interpreti: Melanie Lynskey, Natalie Brown, Angela Trimbur, Mike Doyle, Breeda Wool, Peter DaCunha, Peyton Kennedy, Kyle Allen, Ron Lea, Sanai Victoria, Christina Kirk, Jonathan Watton, Morgan Krantz, Brenda Wehle, Lisa Renee Pitts, Morgan Peter Brown, Lisa Costanza, Ruben Pla, Casey Adams, Laura G. Chirinos, Curt Cornelius, Michael Dyson, Clayton Jackson, Jay Chirinos, Sheila Vand

Un film di: Roxanne Benjamin, Karyn Kusama, St. Vincent, Jovanka Vuckovic

Durata: 80 minuti

Data di uscita: ///////////////

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close