Home / Commedia / Urban Cowboy
Urban Cowboy

Urban Cowboy

A volte anche un buon cowboy deve saper ingoiare un po’ del suo orgoglio.
(Bud – John Travolta)

Bud è un giovane texano di campagna che si trasferisce in una grande città, Houston dove vive suo zio Bob che in pochi giorni trova per lui un buon lavoro nella stessa raffineria di petrolio dove lavora anche lui. Quindi inizia a frequentare Gilley’s, locale dove vanno tutti i cowboy di città e dove conosce Sissy con cui, dopo un fidanzamento lampo, si sposa.

Sissy è una ragazza che vuole avere i suoi spazi mentre Bud è protettivo e anche un po’ geloso, e questo crea alla coppia i primi problemi che si manifestano fortemente quando l’uomo capisce che la donna si è allenata in segreto all’utilizzo del toro meccanico, stessa cosa che sta facendo anche lui, e lo ha fatto con l’aiuto dell’ex detenuto Wes Hightower. Tornati alla roulotte dove vivono insieme, Bud caccia la moglie di casa e la sera dopo entrambi si vedono con un’altra persona uno davanti all’altra mentre ballano. E’ questo l’inizio della fine del loro matrimonio?

Questa pellicola è una fotografia di una coppia degli Stati Uniti all’inizio degli anni ’80, ma non mi stupirei di poterla abbinare a molte coppie in giro per il mondo anche nel 2015. Molte sono le cose che colpiscono di questa piccola pietra miliare del cinema, tra le più interessanti abbiamo i commenti della zia di Bud, commenti che il ragazzo tiene in grande attenzione e che mostrano come i parenti in quel periodo avessero una forte incidenza nel condizionare la vita dei giovani. Questo paradossalmente succede per il maschio ma non per la ragazza, che chiede di essere libera nelle proprie scelte pur restando nella coppia. E ancora, una coppia che non si dice quello che ha dentro, dove la ragazza ripete enfatizzandolo quello che fa il ragazzo e dove l’uno vuole sempre dimostrare all’altro di essergli superiore, in una sorta di sfida senza fine. E di nuovo, una fotografia della società del consumo tramite il concorso per l’elezione della sosia di Dolly Parton. E infine, la differenza di vedute che esiste tra maschi e femmine nella sessualità e nel modo di rapportarsi all’altro da sempre, che si nota sia con la differente reazione che entrambi hanno nel fare o meno sesso con i nuovi compagni, che con l’identica percezione da parte di entrambi che proprio questi ultimi sono le persone sbagliate per entrambi, con una maggiore sensibilità femminile da questo punto di vista.
Sembrano passati 35 anni, ma (almeno in Italia) le cose non sono cambiate: questa coppia potrebbe essere una qualunque coppia moderna, con gli stessi problemi, lo stesso tipo di liti e la stessa voglia di riappacificarsi. Non mancate di vedere questo film, perchè ci leggerete qualcosa di voi dentro. Assicurato!

A volte anche un buon cowboy deve saper ingoiare un po’ del suo orgoglio. (Bud – John Travolta) Bud è un giovane texano di campagna che si trasferisce in una grande città, Houston dove vive suo zio Bob che in pochi giorni trova per lui un buon lavoro nella stessa raffineria di petrolio dove lavora …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Fotografia accurata di coppia negli USA degli anni '80 applicabile anche nel 2015. Ci sono il peso dei parenti nella vita dei giovani, la voglia di libertà della donna, una coppia che vive tra gelosia e scontro quotidiano e la differente sessualità del maschio e della femmina.

User Rating: 4.25 ( 1 votes)
72
Urban Cowboy - Locandina

Urban Cowboy

Genere: Commedia, Drammatici, Romantici

Cast: Scott Glenn, Barry Corbin, Debra Winger, Madeline Smith, John Travolta, Cooper Huckabee, Brooke Alderson, Madolyn Smith, James Gammon, Mickey Gilley, Johnny Lee, Charlie Daniels Band, Bonnie Raitt

Un film di: James Bridges

Durata: 135 minuti

Data di uscita: 26 Settembre 1980

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close