Home / Drammatici / Un Bacio
Un Bacio

Un Bacio

Però l’amicizia è una roba grandiosa. Questo ricordatelo. E se, arrivata a quarant’anni, non hai amici, beh, datti da fare. Perché sono loro che ti salvano.
(Blu – Valentina Romani)

Lorenzo (Rimau Grillo Ritzberger) proviene da una casa famiglia, è adolescente ed è dichiaratamente gay. Viene preso in affidamento da Renato (Thomas Trabacchi) e Stefania (Susy Laude) e inizia a frequentare il Liceo Newton nella cittadina di Udine. E come sempre succede nelle città piccole e fra gruppi omologati e chiusi, il suo arrivo viene visto con diffidenza, sospetto, se non addirittura con cattiveria. Gli unici a riconoscersi e a riconoscerlo come emarginato ed escluso sono due compagni di classe: Blu (Valentina Romani), dura dall’animo luminoso, additata come quella ‘facile’, inevitabilmente in conflitto con sua madre; e Antonio (Leonardo Pazzagli), ripetente, taciturno playmaker della squadra di basket della scuola, da tutti creduto e trattato come un ‘idiota’ e inevitabilmente paragonato al fratello morto in un incidente di modo. Insomma, tutto da copione.

Eppure questa pellicola va oltre i cliché della cittadina di provincia, chiusa, claustrofobica, pettegola, va oltre gli standard dell’adolescenza problematica, della scoperta della propria sessualità e dell’accettazione della sessualità dell’altro: perché prima di tutto è un film sull’amicizia e, ancor più, sul coraggio. Il coraggio di sorridere anche nel rifiuto, il coraggio di guardare e andare avanti, il coraggio di sognare, il coraggio di mostrarsi. E il coraggio che manca, nel momento in cui sarebbe più importante attingervi a piene mani: che è il coraggio di costruire e difendere relazioni adulte e non soccombere a pettegolezzi, preconcetti e paure dei giudizi altrui.

Un film colorato, musicale e intenso, come colorata, musicale e intensa dovrebbe essere l’adolescenza. Ed è anche un film di denuncia di una scuola e una società inadatte ad affrontare problemi quali il bullismo (sia sui social network che nelle aule e nelle comunità locali), la sessualità, il rapporto fra generazioni così distanti e diverse quali gli adolescenti di oggi e i loro genitori e insegnanti.

È anche un film in parte sconclusionato e chiassoso, come gli adolescenti d’oggi: sognatori e idealisti, ribelli e fragili, pieni di contraddizioni fra il desiderio d’essere riconosciuti come individui unici e la necessità di appartenere ad un gruppo, di omologarsi, di essere accettati.

La pellicola di Cotroneo affronta temi di cui si parla costantemente e che sono alla base di innumerevoli tragedie dei nostri tempi: bullismo e omofobia, troppo spesso interlacciati e interdipendenti, troppo spesso talmente radicati nel tessuto sociale e scolastico da essere poco identificabili e ancor meno estirpabili. In un’era in cui tutto è a portata di click, dalla musica alla moda all’arte, ecco che la cattiveria stessa diventa cliccabile e potenzialmente virale: ed è questo virus che mina i sorrisi, la gioia di vivere e l’amicizia dei nostri ragazzi, adulti prima del tempo ma così impreparati ad affrontare questo mondo e così pieni di timori, dubbi, fragilità.

Una nota di merito va a Susy Laude per l’interpretazione di Stefania, madre affidataria di Lorenzo, e a Simonetta Solder per l’interpretazione di Nina, madre di Blu: due cuori di mamme in angoscia, alle prese con adolescenti disadattati e problematici, che fanno del loro meglio per esserci e fare la cosa giusta, pur con tutta l’inadeguatezza dell’affrontare la sfida genitoriale in un mondo complicato e crudele.

Film come questo meriterebbero una diffusione capillare in tutti i complessi scolastici del nostro paese, a partire dalle scuole medie, coinvolgendo, se possibile, anche i genitori: perché se di bullismo e omofobia non si parla ai ragazzi con una storia di ragazzi, alimentando il confronto generazionale e all’interno delle famiglie, come pensiamo di poter affrontare questo problema?

Però l’amicizia è una roba grandiosa. Questo ricordatelo. E se, arrivata a quarant’anni, non hai amici, beh, datti da fare. Perché sono loro che ti salvano. (Blu – Valentina Romani) Lorenzo (Rimau Grillo Ritzberger) proviene da una casa famiglia, è adolescente ed è dichiaratamente gay. Viene preso in affidamento da Renato (Thomas Trabacchi) e Stefania …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Adattamento cinematografico dell’omonimo racconto scritto proprio dal regista, Ivan Controneo (edito da Bompiani), racconta la storia di tre adolescenti della città di Udine, fra scuola, sport, bullismo, sessualità, sentimenti e, soprattutto, amicizia.

User Rating: 3.5 ( 1 votes)
69

 

Un bacio - Locandina

 Un Bacio

Genere: Drammatici

Attori: Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani, Leonardo Pazzagl, Simonetta Solder, Giorgio Marchesi, Susy Laude, Thomas Trabacchi, Laura Mazzi, Sergio Romano, Alessandro Sperduti

Durata: 101 minuti

Un film di: Ivan Cotroneo

Data di uscita: 31 Marzo 2016

About Stefania Rivetti

Laureata in lingue e letterature straniere con un master in marketing e uno in comunicazione d'impresa, appassionata di filologia, arte, archeologia, divoratrice compulsiva di libri. Fotografa per passione, curiosa per natura, ama il teatro, in particolare l'opera, e il cinema.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close