Home / Teatro / “Tutta un’altra storia” per il Teatro Ambra Jovinelli 2017/2018
“Tutta un’altra storia” per il Teatro Ambra Jovinelli 2017/2018

“Tutta un’altra storia” per il Teatro Ambra Jovinelli 2017/2018

Tutta un’altra storia” è il claim della stagione 2017/2018 del Teatro Ambra Jovinelli di Roma. Un teatro di vocazione popolare, con la convinzione che il teatro debba anche essere colto ma comprensibile da tutti. Quest’anno, insieme alle commedie e i comici, il teatro propone celebri classici, dei quali può sorprendere la loro profonda attualità, la capacità di parlare a tutti attraverso un’analisi lucida e ironica della società; attualità ricercata attraverso un lavoro di riscrittura scenica e drammaturgica.

Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere, diretti da Piero Maccarinelli, interpretano Il Padre, di Florian Zeller, dal 2 al 19 novembre. Un testo, di successo in Francia, su una figlia alle prese con un padre malato di Alzheimer pieno di vitalità e che non vuole rinunciare alla sua autonomia. Dal 23 novembre al 3 dicembre va in scena l’opera, che rievoca il film con Giancarlo Giannini e Lina SastriDi’ che mi manda Picone, scritto da Lucio Aiello, diretto da Enrico Maria Lamanna e con Biagio Izzo come protagonista. Il 7 dicembre le feste natalizie iniziano con il classico: Non ti pago di Eduardo De Filippo, nella versione diretta dal figlio Luca. Dal 27 dicembre al 7 gennaio torna A ruota libera, con Giovanni Veronesi, Alessandro Haber, Rocco Papaleo e Sergio Rubini. Pierfrancesco Favino interpreta, dall’11 al 28 gennaio, La notte poco prima della foresta di Bernard-Marie Koltès, testo sulla solitudine e sull’oppressione del potere. Dal 1 all’11 febbraio Isabella Ferrari e Iaia Forte interpretano due sorelle nella black comedy: Come stelle nel buio, di Igor Esposito, dirette da Valerio Binasco. Dal 15 al 25 febbraio Vinicio Marchioni affronta regia e interpretazione di una versione contemporanea di Zio Vanja di Cechov, adattato da Letizia Russo, con Francesco Montanari.

A marzo il progetto Grandi Italiani, mirato ad avvicinare il grande pubblico ai giganti della letteratura italiana, si chiude con tre appuntamenti per la regia di Marco Baliani e l’interpretazione di Stefano Accorsi. Dall’1 all’11 marzo: Favola del principe che non sapeva amare, tratto da Lo Cunto de li Cunti di Gianbattista Basile, opera tornata alla ribalta anche grazie al film di Matteo Garrone: Il Racconto dei Racconti (2015). I due tornano, dal 13 al 15 marzo, in Giocando con Orlando, ispirato al poema di Ludovico Ariosto. Dal 16 al 18 marzo Decamerone vizi, virtù, passioni rielabora sette delle novelle di Boccaccio.

Dal 22 al 25 marzo Antonio Ornano si esibisce nella stand up comedy: Horny che si propone di far luce sull’ipocrisia della società che ci vorrebbe sempre infallibili e di successo. Dal 5 al 15 aprile Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio portano in scena Delitto e Castigo di Dostoevskij. Dal 19 al 29 aprile Teresa Mannino ripropone la sua Sicilia in Sento la terra girare. Chiude la stagione, dal 3 al 13 maggio Ingresso indipendente, esilarante commedia degli equivoci con Serena Autieri e Tosca D’Aquino, scritta da Maurizio de Giovanni e con la regia di Vincenzo Incenzo.

 Teatro Ambra Jovinelli, Via Guglielmo Pepe, 45  Roma

www.ambrajovinelli.org

 Ufficio Stampa: Benedetta Cappon, Maya Amenduni

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close