Home / Drammatici / To The Wonder
To The Wonder

To The Wonder

La vita è un sogno. Nei sogni non si possono fare errori. Nei sogni puoi essere qualsiasi persona tu voglia.
(Anna – Romina Mondello)

Vogliamo vivere nella sicurezza che ci danno le leggi. Abbiamo paura di scegliere. Gesù invece insiste nello scegliere. L`unica cosa che Egli condanna completamente è evitare la scelta. Scegliere è impegnare se stessi. E impegnare se stessi vuol dire correre il rischio, correre il rischio del fallimento, il rischio del peccato, il rischio del tradimento. Ma Gesù può fare i conti con tutte queste cose. Non ci nega mai il perdono. Ogni uomo che fa un errore può riparare. Ma l`uomo che esita, che non fa niente, che seppellisce il suo talento sottoterra, è con lui che Gesù non può fare niente.
(Padre Quintana – Javier Bardem)

Marina, giovane madre separata dell`adolescente Tatiana, diviene preda di un folle amore per l`americano Neil e, dopo un viaggio entusiasmante insieme nella meravigliosa Mont Saint Michel, decide di andare a vivere con lui nell`Oklahoma, nel bel mezzo degli Stati Uniti. Marina cerca pace e riparo ma Neil, di professione ispettore ambientale, fatica ad aprirsi in modo totale all`amore della donna.

Così il loro sentimento scema di intensità e il permesso di soggiorno di Marina scade: lei deve tornare in Europa, e Neil torna indietro da Jane, giovane del posto con cui aveva avuto una relazione tanti anni prima. Come una marea che sparisce e poi ritorna, così fa il loro amore, quando infine tornano insieme e si sposano di fronte a Padre Quintana, sacerdote che è alla ricerca dell`Amore di Dio ovunque. Ma i due non si conoscono del tutto davvero, e impareranno a farlo tra gioie e dolori.

Il nuovo film del più visionario maestro del cinema vivente, quel Terrence Malick amato e odiato dalla critica internazionale e alla stessa maniera da un pubblico che troppo spesso non ne capisce le metodologie né le finalità, discende direttamente da The Tree of Life (2011) come sua emanazione diretta, quasi l`altro film fosse davvero un albero e questo un ramo di quest`ultimo dal quale escono fuori frutti che possono essere meravigliosi oppure indigesti allo stesso tempo. Questo regista unico, che ha iniziato la sua carriera con La rabbia giovane (1973) e la ha proseguita con gli splendidi La sottile linea rossa (1998) e The New World (2006), non finisce mai di stupire comunque per il suo modo estremamente diverso di raccontare la storia della Vita in ogni sua forma. Questa volta al centro della trama c`è l`Amore inteso come sentimento assoluto, diamante lavorato pieno di sfaccettature e interpretazioni che portano direttamente alle differenze presenti in ogni essere umano. Malick cerca di analizzare il padre di tutti i sentimenti scorporandolo in quelle che sono le sue manifestazioni più note. Prima di tutto l`amore di coppia, rappresentato dai personaggi di Marina e Neil ben recitati da Ben Affleck e dalla russa Olga Kurylenko. Ed è in parte paradossale come, in un film di Malick dove la recitazione verbale è ridotta all`osso, siano proprio l`assenza di mimica facciale del primo contrapposta all`esagerata espressione del viso e dei movimenti corporei della seconda 2 tra gli elementi più riusciti del film. Marina e Neil si amano ma non si conoscono; entrambi hanno un passato sentimentale difficile e non è facile aprirsi all`altro in casi come questo. Il regista tramite loro ci mostra il bello dell`amore di coppia, cioè onestà, purezza interiore, ricchezza di sentimenti, attenzione alle necessità dell`altro e via dicendo, e i rischi dell`amore di coppia, quindi tradimenti veri o potenziali, paura di amare, storie passate, bugie, segretezza e tanto tanto ancora. Ma in famiglia esiste anche l`amore per i propri figli e anche la fine di questo, ben rappresentati dalla relazione tra Marina e sua figlia Tatiana. Una parentesi a parte in questo senso viene dedicata a dare uno sguardo ai sentimenti presenti tra i giovanissimi, sia verso i genitori che tra di loro, in una modalità estremamente leggera. Tutto questo amore, comunque, non potrebbe esistere senza la nostra stessabesistenza come razza umana, che chiunque è un minimo religioso combina subito con Dio. Ecco allora l`amore verso Dio e l`amore verso la Natura da lui creata, ben rappresentata da Padre Quintana con le sue paure, i suoi dubbi ma anche la sua forza nel credere che esista comunque qualcosa dall`altra parte, di qualsiasi cosa si tratti. Javier Bardem fornisce in questo ruolo una delle sue migliori interpretazioni, e in assoluto rappresenta uno dei preti più veri della storia del cinema moderno. Da segnalare anche la buona interpretazione di Jane da parte di Rachel McAdams e la straordinaria prova di Romina Mondello nel ruolo di Anna, un`italiana che vive nella stessa cittadina dove va a vivere Marina con Neil e che, con la sua forza tentatrice verso la giovane, potremmo avvicinare al Maligno. Singolare come la pellicola sia recitata in 4 lingue: in questo senso rappresenta un esperimento pienamente riuscito di mescolanza di linguaggi tra inglese, francese, spagnolo ed italiano. Oltre a questo, come tematiche minori l`immigrazione verso gli States, l`inquinamento delle multinazionali che vogliono sfruttare la Natura a loro vantaggio, e poi tutto il resto del suo cinema a cui Malick ci ha già abituato: luoghi bellissimi come Parigi, Mont Saint Michel e le sue maree, la natura dell`Oklahoma, il sole che sorge e tanti altri, in un continuo di immagini fantastiche che non si possono non amare. Da Vedere.

La vita è un sogno. Nei sogni non si possono fare errori. Nei sogni puoi essere qualsiasi persona tu voglia. (Anna – Romina Mondello) Vogliamo vivere nella sicurezza che ci danno le leggi. Abbiamo paura di scegliere. Gesù invece insiste nello scegliere. L`unica cosa che Egli condanna completamente è evitare la scelta. Scegliere è impegnare …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Al centro della trama l`Amore come sentimento assoluto. Amore di coppia, amore per Dio, amore per la Natura. Film recitato in 4 lingue e focus sull`immigrazione, l`inquinamento delle multinazionali e luoghi bellissimi. Da Vedere.

User Rating: 4.95 ( 1 votes)
78
To The Wonder - Locandina
 To The Wonder

Genere: Drammatici, Romantici

Attori: Ben Affleck, Olga Kurylenko, Rachel McAdams, Javier Bardem, Tatiana Chiline, Romina Mondello, Tony O’Gans, Charles Baker, Marshall Bell, Barry Pepper, Amanda Peet, Will Wallace, Jett Anderson, Bill Vint, Andrea Satterfield, Keira Johnson, Anthony Little

Durata: 112 minuti

Un film di: Terrence Malick

Data di uscita: 4 luglio 2013

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close