Home / Biografici / The Wolf of Wall Street

The Wolf of Wall Street

Salve, mi chiamo Jordan Belfort. L’anno in cui ho compiuto 26 anni, ho guadagnato 49 milioni di dollari, cosa che mi ha fatto incazzare, perché ne mancavano solo tre e avrei ottenuto una media di un milione a settimana.
(Jordan Belfort – Leonardo DiCaprio)

Storia  biografica semiseria di Jordan Belfort, noto broker di New York che riesce a guadagnare delle cifre elevatissime approfittandosi di molti investitori americani.  Belfort segue il passaggio da rampante nuovo arrivato a vero e proprio manipolatore delle menti delle persone disposte a mettere sul campo i loro soldi fidandosi della sua parola.

In questo tragitto Belfort, che fonda la Stratton Oakmont, comprerà ogni tipo di piacere possibile ed immaginabile come Ferrari, barche di lusso, ville, droga e donne tra cui la bellissima moglie. Ma non sempre è tutto oro ciò che luccica, e mentre il ragazzo prodigio scala le vette del successo la SEC e l’FBI lo tengono d’occhio, pronte ad intervenire per rendere la sua vita meno spettacolare di quel che a lui sembra.

Ma alla fine, ehy … ! Ovunque si può trovare fonte di guadagno e di energia, se ti chiami Jordan Belfort, non è vero?

Un film lungo, molto, molto lungo. Un capolavoro? Non ne sono certo al 100% ma quello che ho provato uscendo dalla sala è stato il pensiero Leonardo DiCaprio merita un’Oscar, e se non gli danno questa volta la statuetta sono davvero degli … insomma, ci siamo capiti.
Storia divertente e piacevole, trama intrigante che alterna sotto le sapienti mani di un regista come Martin Scorsese delle gag favolose con momenti amari e forse non del tutto comprensibili da tutti. Leonardo DiCaprio è semplicemente favoloso nella parte di Jordan Belfort: ottima recitazione per un’attore che ormai non ha più nulla da dimostrare a nessuno, e ottimo il rapporto con Scorsese che produce sempre notevoli risultati. Estremamente camaleontico, riesce a passare dal serio al faceto in pochi attimi e qui non è da meno rappresentando tutti gli stati d’animo del protagonista, anche quelli più surreali dove si rivolge allo spettatore interagendo in modo diretto con lui tramite affermazioni e domande di cui poi fornisce sempre una regolare, sensata e irriverente risposta. E’ proprio questa interazione continua una delle chiavi del film, un racconto biografico che vive di rapporti umani interni alla storia ed esterni ad essa, alimentandosi di continuo dei feedback dello spettatore. Estremamente interessante è poi tutto ciò che riguarda le logiche di funzionamento del sottobosco del mondo azionario della Grande Mela, in particolare quello di cui il nostro lupo si nutre che è decisamente molto meno noto ai più rispetto ai nomi grossi. Colpisce inoltre l’aspetto di follia collettiva presente nella pellicola che mi ha in qualche modo ricordato la famosa frase di Steve Jobs Stay Hungry, Stay Foolish, una fame che non si esaurisce alla questione monetaria ma si allarga a quella sessuale e di possesso in genere, un’isteria dettata anche dall’altissimo tasso di droga di ogni forma presente nella vita di Jordan e dei suoi amici. Oltre all’ottimo DiCaprio da segnalare la maiuscola prestazione di quello che è oggi il vero e proprio attore emergente di Hollywood, quel Matthew McConaughey che qui è Paul Hanna, colui che insegna il mestiere a Jordan in ogni senso. Oltre a lui Jonah HillJon FavreauRob ReinerJon BernthalKyle Chandler e soprattutto Jean Dujardin, ottimo nella parte di un banchiere svizzero, e Margot Robbie, una bellezza da levare letteralmente il fiato di cui sentiremo tutti molto parlare nei prossimi tempi. Dark comedy degna di alcuni viaggi epici di centinaia di anni fa, sono sicuro vi innamorerete anche voi del Lupo di Wall Street ma … attenti a fidarvi! Potreste trovare le vostre tasche vuote in un tempo troppo, troppo breve. Da non perdere!

Salve, mi chiamo Jordan Belfort. L’anno in cui ho compiuto 26 anni, ho guadagnato 49 milioni di dollari, cosa che mi ha fatto incazzare, perché ne mancavano solo tre e avrei ottenuto una media di un milione a settimana. (Jordan Belfort – Leonardo DiCaprio) Storia  biografica semiseria di Jordan Belfort, noto broker di New York …

Review Overview

AMAZING CINEMA

Da non perdere

Summary : Dark comedy degna di viaggi epici. Storia divertente e piacevole, trama intrigante, gag favolose alternate a momenti amari. Leonardo DiCaprio semplicemente favoloso interagisce in pieno con lo spettatore. Sguardo interessante su Wall Street.

User Rating: 4.55 ( 1 votes)
100

The Wold of Wall Street - Locandina

 The Wolf of Wall Street

Genere: Biografici, Commedia

Cast: Leonardo DiCaprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler, Rob Reiner, Jon Favreau, Jean Dujardin, Cristin Milioti, Jon Bernthal, Ethan Suplee, Shea Whigham, Spike Jonze, Ben Leasure, Michael Jefferson, Chris Riggi, Joanna Lumley, J.C. MacKenzie, Christine Ebersole, Matthew Rauch

Un film di: Martin Scorsese

Durata: 180 min.

Uscita: 23 gennaio 2014

 

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close