Home / Drammatici / The Tribe
The Tribe

The Tribe

Senza Parole.
(Tutto il film)

Sergey, sordomuto, si è appena trasferito in una scuola dove vivono ragazzi che hanno il suo stesso problema. Sergey, però, non ha fatto i conti con la realtà locale, fatta di una gerarchia criminale della quale si deve giocoforza entrare a far parte, se si ha qualche desiderio di avere il proprio spazio.

Immerso tra furti, violenze di ogni tipo e una prostituzione presa come norma quotidiana, Sergey è però molto bravo a scalare presto le posizioni che contano, guadagnandosi la fiducia dei propri compagni. Tutto questo però cambia improvvisamente quando Sergey capisce di amare Anna, giovane ragazza del gruppo che non può fare sua. Almeno, secondo il branco, le cui regole il giovane infrangerà pericolosamente per arrivare allo scopo prefissato.

Eccessivo, esagerato, dirompente in tutto il suo silenzio.
E’ esattamente questo l’effetto che mi ha fatto questo dramma noir dai toni estremamente forti, capace anche di far piangere ed innamorare allo stesso tempo. Merito di chi, in prima istanza? Innanzitutto l’idea: fare un film totalmente in silenzio o meglio, escludendo la parola grazie alla recitazione di artisti sordomuti è stato qualcosa di geniale, perché costringe lo spettatore a fare maggiore attenzione ai gesti e ai comportamenti dei protagonisti, catapultandolo nella storia come raramente si era visto prima. A questo fa da contraltare una tempistica di sviluppo della trama di certo non veloce, tesa ad enfatizzare il senso di attesa e il desiderio che la storia prosegua in modo più veloce di come sta effettivamente facendo. Ma sbaglia chi pena che senza parole la comunicazione ne perda di efficacia: sono proprio state spesso questo ad impedirci di comunicare al prossimo le nostre emozioni nel modo migliore. La loro assenza, perciò, si traduce in una comunicazione forte e diretta agli scopi che si prefiggeva sin dall’inizio, raccontare emozioni. Ma il film che ho visto non è solo questo. Colpiscono i gesti, l’espressività e l’intelligenza di tutti i sordomuti protagonisti della trama, che per comunicare usano una lingua che i recenti progressi tecnologici porteranno presto a scomparire, riducendola alla sua vera essenza, una sorta di danza, un balletto, un modo farsesco e quasi teatrale di comunicare la propria interiorità più profonda e nascosta in una maniera che è certamente più vera e naturale della parola scritta o urlata. Gli attori scelti sono perciò tutti sordomuti proprio in quanto solo loro sarebbero stati in grado di comunicare il modo naturale con gesti e corpo quella che è una lingua estremamente personale. Meravigliosi tutti gli attori: pensate che il cast è stato fatto tra i social network, estremamente popolari nella comunità sordomuta per scontate ragioni, per quasi un anno tra persone provenienti dall’ex URSS. Fortissima la percezione di sentimenti come amore, odio, gelosia e ammirazione nella storia: sono certo che sarà la stessa che avrete anche voi in merito a questo film che non mi perderei per nulla al mondo. Da vedere assolutamente!

Senza Parole. (Tutto il film) Sergey, sordomuto, si è appena trasferito in una scuola dove vivono ragazzi che hanno il suo stesso problema. Sergey, però, non ha fatto i conti con la realtà locale, fatta di una gerarchia criminale della quale si deve giocoforza entrare a far parte, se si ha qualche desiderio di avere …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Non Perdere

Summary : Eccessivo, esagerato, dirompente in tutto il suo silenzio. Ecco l'effetto di questo dramma noir che raggiunge con una comunicazione forte e diretta gli scopi che si prefiggeva sin dall'inizio, raccontare emozioni. Bravissimi tutti quanti gli attori sordomuti.

User Rating: 4.55 ( 1 votes)
90
The Tribe - Locandina

The Tribe

Genere: Drammatici, Noir

Cast:  Grigoriy Fesenko, Yana Novikova, Rosa Babiy, Alexander Dsiadevich, Yaroslav Biletskiy, Ivan Tishko, Alexander Osadchiy,Alexander Sidelnikov, Sasha Rusakov, Denis Gruba, Dania Bykobiy, Lenia Pisanenko, Alexander Panivan, Kirill Koshik, Marina Panivan, Tatiana Radchenko, Ludmila Rudenko

Un film di: Myroslav Slaboshpytskkiy

Durata: 130 minuti

Data di uscita: 28 maggio 2015

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close