Home / Commedia / The Joneses
The Joneses

The Joneses

Non si può semplicemente vendere le cose; tu sei qui per vendere uno stile di vita, un atteggiamento. Se la gente vi vuole, questa vorrà tutto quello che avete.
(Il supervisore – Lauren Hutton a Steve Jones – David Duchovny)

La famiglia Jones si è appena trasferita in una zona residenziale bellissima e molto trendy . Ogni persona che li circonda si innamora letteralmente di loro per lo stile che interpretano e inizia quindi ad imitarli in ogni cosa che fanno, a cominciare dagli acquisti che portano a termine, anche quelli molto, molto costosi.

Quel che tutti ignorano, però, è che i Jones non sono una normale famiglia: costruiti quasi in laboratorio, sono essenzialmente un team di vendita che mette nel proprio lavoro corpo ed anima, cercando di far comprare tanti prodotti dal costo potenzialmente sempre più elevato. Ma dove si trova la linea di confine dell’esistenza anche per una famiglia come quella dei Jones?

Film estremamente particolare che si colloca a metà tra il dramma e la commedia, incentrato sulla costruzione di una famiglia dal niente. No, non vi stupite di questa affermazione apparentemente poco sensata: i Jones, tutti quanti belli, solari e affascinanti, intraprendono un viaggio che li porta da essere un team slegato votato solo al marketing fino a diventare un gruppo di persone che si vuole bene sul serio. Emblematici in questo senso la scena dell’amore tra Steve e Kate, interpretati da David Duchovny e Demi Moore, che sblocca un canale di comunicazione e sentimento fondamentale tra i protagonisti, e la scena del suicidio del vicino di casa, che spinge Steve a fare outing, dichiarando a tutti i presenti che lui non è chi credono lui sia, ma è invece solo un venditore, molto ben pagato certo, ma pur sempre un venditore. Il gergo di Steve è prima pieno di riferimenti e allusioni sessuali, per trasformarsi giorno dopo giorno in qualcosa di umano e vero, un trasferimento di sensazioni che lo rivoluziona fin dall’interno. Kate è invece la venditrice perfetta che perde giorno dopo giorno i suoi pezzi per far uscire dalla sua vita, in fondo una scatola vuota, quella che è la sua vera essenza. Chi colpisce però davvero è Jenn Jones alias la meravigliosa Amber Heard, stellina in erba del mondo del cinema hollywodiano che si sta facendo sempre più spazio grazie ad una bellezza sopra le righe, un sorriso malizioso stile Scarlett Johansson e una pulizia che la rende non volgare. Una fotografia amara su quello che è il mondo consumista occidentale, che pensa più all’avere che al fare e vuole più apparire che essere. Tutti dovremmo fare tesoro del messaggio di questo film, perchè il suo valore travalica qualsiasi colore e partito politico, ma è un’urlo a vivere la propria vita e ad essere felici nel modo giusto. Bello.

Non si può semplicemente vendere le cose; tu sei qui per vendere uno stile di vita, un atteggiamento. Se la gente vi vuole, questa vorrà tutto quello che avete. (Il supervisore – Lauren Hutton a Steve Jones – David Duchovny) La famiglia Jones si è appena trasferita in una zona residenziale bellissima e molto trendy . …

Review Overview

AMAZING STARTS

Buono

Summary : Fotografia amara sul mondo consumista occidentale, che pensa più all'avere che al fare e vuole più apparire che essere. Un messaggio di cui fare tutti tesoro, un'urlo a vivere la propria vita e ad essere felici nel modo giusto.

User Rating: 2.8 ( 1 votes)
65
The Joneses - Locandina

The Joneses

Genere: Commedia, Drammatici

Cast: David Duchovny, Demi Moore, Amber Heard, Ben Hollingsworth, Gary Cole, Glenne Headly, Lauren Hutton, Christine Evangelista, Chris Williams, Catherine Dyer, Robert Pralgo, Kim Wall, Ashley LeConte Campbell, Wilbur Fitzgerald, Andrew DiPalma, Ric Reitz, Jenson Goins, Tiffany Morgan, Hayes Mercure, Joe Narciso, Jason Horgan, Jennifer Van Horn, John Atwood

Un film di: Derrick Borte

Durata: 96 minuti

Data di uscita: 23 aprile 2010

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. E' ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close