Home / Film / La ragazza del treno
La ragazza del treno

La ragazza del treno

Guardavo spesso quella coppia perfetta. Erano l`incarnazione del vero amore.
(Rachel – Emily Blunt)

Dottore: Perchè è qui?
Rachel: Perchè ho molta paura di me stessa.
(Rachel – Emily Blunt)

Col tempo il libro La ragazza sul treno di Paula Hawkins è divenuto un caso in tutto il mondo, accodandosi ad altri best seller che hanno ottenuto un successo imprevedibile grazie ad un passaparola qualsiasi.
Inevitabile quindi una trasposizione su grande schermo, che sfrutti magari quella risonanza che il materiale di origine si è creato in ogni dove, magari riuscendo allo stesso tempo essere fedeli alla storia presente in quelle pagine di successo.
Emily Blunt è l’attrice scelta per il ruolo della problematica protagonista Rachel, vista recentemente nel favolistico Il cacciatore e la Regina di Ghiaccio (2016) e accanto a Tom Cruise in Edge of Tomorrow – Senza domani (2014), mentre dietro al timone di regia troviamo quel Tate Taylor che ha messo già mano a titoli come The Help (2012), successo cinematografico tratto da un libro di Kathryn Stockett, e Get On Up – La storia di James Brown (2014); completano il cast artististico nomi come Haley Bennett, Rebecca Ferguson, Justin Theroux, Luke Evans, Edgar Ramirez e la Lisa Kudow del serial Friends (1994-2004).
Ogni giorno Rachel (Blunt) è in viaggio sempre sullo stesso treno, osservando dal finestrino i pezzi di una vita che non le appartiene più; ormai ha chiuso con il suo passato, questo a causa di una serie di errori personali che l’hanno allontanata da un matrimonio travagliato, abbandonando anche la possibilità di divenire una madre/moglie affettuosa.
Tom (Theroux), il suo ex marito, è ora sposato con Anna (Ferguson), una volta sua segreta amante, ed entrambi sono genitori di un bambino; Rachel tutto ciò non l’accetta e spesso affoga i suoi dispiaceri nell’alcool, passando gran parte del tempo in un completo stato confusionale.
Una serie di vaghi ricordi popolano la sua mente, e ben presto diverranno l’unica soluzione di un macabro mistero: che fine ha fatto la giovane l’ex vicina di casa Megan (Bennett)?
La verità è tutta nella mente di Rachel.
Altro caso editoriale scritto da una mano femminile, come è successo già con la E.L. James di Cinquanta sfumature di grigio o la Stephenie Meyer di Twilight (senza dimenticare le varie J.K. Rolwing, Suzanne Collins e così via), il libro della Hawkins si aggiunge a questa lista di mode su grande schermo, con un occhio alquanto curioso e voglia di rileggere una trama thriller dal punto di vista tutto rosa.
Perché d’altronde, a conti fatti, quello che l’opera di Taylor ci mostra, e che è anche alla base dello scritto originale, è una mera storia di misteri e debolezze riguardanti l’universo femminile, che siano donne vittime della supremazia maschile o del proprio contrariante modo di agire; praticamente un operazione che potrebbe accattivarsi esclusivamente la curiosità di qualche massaia in vena di letture sul filo della tensione o poco più.
Invece quello che funziona bene in questo film è un taglio registico voluto da Taylor, che riesce a rendere accattivante questa esile trama grazie ad un linguaggio a tratti hitchcockiano e a tratti allucinante, che con l’andare avanti dello script – steso dalla Erin Cressidra Wilson di Secretary (2002) – riesce a rendere chiaro dove si voglia arrivare, ovvero mostrare un’intricata vicenda misteriosa dal punto di vista di una mente offuscata dall’alcool.
Nota di merito alla volenterosa Blunt, la quale riesce a caratterizzare una Rachel convincente in tutte le sue sfaccettature, che siano negative o positive.
Questa pellicola su grande schermo è da ritenere una degna operazione di approfondimento sull’argomento alcolismo; altro che thriller per sole massaie.

Guardavo spesso quella coppia perfetta. Erano l`incarnazione del vero amore. (Rachel – Emily Blunt) Dottore: Perchè è qui? Rachel: Perchè ho molta paura di me stessa. (Rachel – Emily Blunt) Col tempo il libro La ragazza sul treno di Paula Hawkins è divenuto un caso in tutto il mondo, accodandosi ad altri best seller che …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Da un caso editoriale scritto da una donna, mera storia di misteri e debolezze riguardanti l’universo femminile, che però funziona bene grazie ad una regia dal linguaggio hitchcockiano e allucinante. Emily Blunt in gran spolvero e degna operazione di approfondimento sull’alcolismo.

User Rating: 3.5 ( 1 votes)
71
La ragazza del treno - Locandina
 La ragazza del treno

Genere: Mistery, Thriller

Attori: Emily Blunt, Haley Bennett, Rebecca Ferguson, Justin Theroux, Luke Evans, Edgar Ramirez, Laura Prepon, Allison Janney, Darren Goldstein, Lisa Kudrow, Marko Caka, Lana Young, Mauricio Ovalle, Ross Gibby

Durata: 112 minuti

Un film di: Tate Taylor

Data di uscita: 3 novembre 2016

About Mirko Lomuscio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close