Home / Film / The Boy
The Boy

The Boy

Tu non mi faresti male, vero Brahms?
(Greta Evans – Lauren Cohan)

Greta Evans è una giovane e carina ragazza americana in fuga da un passato poco fortunato che trova lavoro in un isolato paesino della campagna inglese. Il suo compito è quello di badare a Bramhs. Agli occhi di Greta quello che per i due genitori è il loro adorato figlio sembra però essere null’altro che una bellissima bambola di porcellana rappresentante un bambino.

Mr. e Mrs. Heelshire consegnano a Greta un decalogo di regole da seguire per evitare di far arrabbiare Bramhs con conseguenze che potrebbero essere anche molto deleterie. Le regole sono:

  • Sveglialo
  • Lavalo
  • Vestilo
  • Nutrilo
  • Cantagli una canzone
  • Fallo studiare
  • Leggigli una favola
  • Non coprirgli mai il viso
  • Dagli la buonanotte
  • Non lasciarlo mai solo

A Greta tutto questo sembra quantomeno assurdo, ma quando la bambola, o meglio Bramhs dimostra di avere una vita propria con i fatti, la ragazza si trova intrappolata in un delirio dal quale diventa sempre più difficile uscire con le proprie forze.

Mistery, thriller e horror si mescolano bene in un film dal quale ci aspettavamo tantissimo, e che risulta riuscito solo a metà. Sarà che come detto le aspettative che avevamo erano alte, ma d’altro canto le premesse di partenza del film sono perfette. Una villa di campagna isolata, due genitori anziani, una ragazza in fuga in un’altro paese, un bambino che è una bambola, insomma, la storia sembra tenere in modo egregio. Ed in effetti lo fa per 3/4 della trama, finchè non si rivela una realtà difficilmente prevedibile in principio, ma facilmente comprensibile a conti fatti alla fine (no spoiler qui, sia chiaro!). I punti forti che rendono la pellicola così attraente sono da un lato la bambola, quel Bramhs così bello e inquietante allo stesso tempo da generare un senso di paura dentro ciascuno di noi, e dall’altro il decalogo da seguire da parte di Greta, direttamente collegato ai desideri di Bramhs e perciò ancora più terrificante. Brava e bella la protagonista Lauren Cohan che abbiamo ammirato in diverse stagioni dell’acclamata serie tv The Walking Dead (2010 – ): non è facile interagire con una bambola e trasmettere allo stesso tempo emozioni forti. Lei ci riesce, e tanto di cappello per questo. Di buona fattura gli effetti speciali che conquistano specialmente nella prima metà della pellicola, ugualmente bravi i personaggi comprimari che si ritagliano la loro piccola attenzione. Nel complesso il film è buono e piacerà non poco agli appassionati del genere. Poteva essere eccezionale. Peccato.

Tu non mi faresti male, vero Brahms? (Greta Evans – Lauren Cohan) Greta Evans è una giovane e carina ragazza americana in fuga da un passato poco fortunato che trova lavoro in un isolato paesino della campagna inglese. Il suo compito è quello di badare a Bramhs. Agli occhi di Greta quello che per i …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Mistery, thriller e horror si mescolano bene in un film i cui punti forti sono la bambola Bramhs bella e inquietante da generare paura dentro di noi e il decalogo collegato ai desideri del bambino di porcellana. Bravi gli attori, buoni gli effetti speciali, per appassionati.

User Rating: 3.1 ( 1 votes)
66
The Boy - Locandina
The Boy

Genere: Horror, Mistery, Thriller

Attori: Lauren Cohan, Rupert Evans, Jim Norton, Diana Hardcastle, Ben Robson, James Russell, Jett Klyne, Lily Pater

Durata: 97 minuti

Un film di: William Brent Bell

Data di uscita: 12 Maggio 2016

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close