Home / Azione / Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra
Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra

Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra

Se il liquido viola può trasformare gli umani in animali, può trasformare noi…in esseri umani!
(Donatello – Jeremy Howard)

Michelangelo, Donatello, Leonardo e Raffaello tornano sul grande schermo per combattere i cattivi insieme ad April O’Neil (Megan Fox), Vern Fenwick (Will Arnett) e il vigilante travestito da giocatore di hockey Casey Jones (Stephen Amell). Dopo essere scappato dal carcere, il supercattivo Shredder (Brian Tee) si unisce allo scienziato pazzo Baxter Stockman (Tyler Perry) e a due tirapiedi scemi, Bebop (Gary Anthony Williams) e Rocksteady (Stephen “Sheamus” Farrelly), per scatenare un piano diabolico e conquistare il mondo. Mentre si preparano a combattere Shredder e la sua nuova banda, le Tartarughe si trovano ad affrontare un cattivo ancora più cattivo con intenzioni simili: il notorio Krang.

I fratelli tartarughe, divenuti antropomorfi in seguito a una mutazione genetica, sono entrati in una fase in cui sentono la causa di salvatori che ricoprono, con relativa prudenza nel rimanere nascosti, soprattutto a causa del loro aspetto ma al tempo stesso vorrebbero sviluppare la loro natura più umana e integrarsi col resto della società.

Il film è un divertente revivalreboot d’intrattenimento che dosa parentesi più profonde sul bisogno di accettarsi e sul disagio di emarginazione del diverso. Lascia il tempo di pensare come bestialità e animalità possano essere concetti invertibili e difficilmente definibili. Le tartarughe si sentono umani, due ceffi sono così bestiali dentro da diventare dei grotteschi animali, ancora più brutali.

Interessante anche come il protagonista umano, Casey Jones, possa distinguersi e il suo sogno di diventare poliziotto viaggi in parallelo con la storia principale.

Rimane un classico dell’eroe, un gruppo in questo caso, che non può rivelarsi perché “troppo speciale” e piuttosto che rivelare una verità che la gente non capirebbe si delega questo ruolo a un figurante poco capace, un prestanome umano cui è stato attribuito il salvataggio della città. Non è poi così diverso dal mondo del lavoro o la società in genere dove i meritevoli sono nell’ombra a vantaggio di fortunati che spiccano per casualità.

Un film che gioca ma si distanza dalla nostalgia della serie animata o dei fumetti. Qui si possono vedere i personaggi inseriti in ambientazione “realistica” in quanto girata dal vero; d’altra parte si prova ad evolvere questi personaggi a partire dalla grafica, dove l’animazione CGI vuole dare più espressione ai personaggi anche se il tentativo di realismo rimane un po’ straniante per qualcosa nato per i disegni bidimensionali, anche se negli anni queste storie erano state già portate al cinema.

Al tempo stesso è piacevole il tentativo di infondere un po’ di psicologia in personaggi che hanno lo scopo di intrattenere in altre avventure nuovi ragazzi e i più maturi nostalgici.

Se il liquido viola può trasformare gli umani in animali, può trasformare noi…in esseri umani! (Donatello – Jeremy Howard) Michelangelo, Donatello, Leonardo e Raffaello tornano sul grande schermo per combattere i cattivi insieme ad April O’Neil (Megan Fox), Vern Fenwick (Will Arnett) e il vigilante travestito da giocatore di hockey Casey Jones (Stephen Amell). Dopo essere …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Avventura d'intrattenimento per fan e per nuove generazioni aggiornata nella grafica e con spazio alla riflessione sui sacrifici dell'eroe e i concetti di bestialità e umanità.

User Rating: 2.45 ( 1 votes)
61

 Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra

Genere: AzioneFantasyRagazzi

Interpreti: Megan Fox, Will Arnett, Alan Ritchson, Noel Fisher, Pete Ploszek, Jeremy Howard, Stephen Amell, Tyler Perry, Brian Tee, Laura Linney, Sheamus, Gary Anthony Williams

Un film di: David Green

Durata: 112 minuti

Data di uscita: 7 luglio 2016

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close