Home / Drammatici / La Fratellanza
La Fratellanza

La Fratellanza

Jacob / Money: Sono passato con il rosso, e ho ucciso Tom. Se accetto di patteggiare, mi daranno 2 anni e 8 mesi.
Kate: No, no, ti difenderemo!
Jacob / Money: Se non lo faremo mi daranno 7 anni.
Kate: È stato un incidente!
(Jacob / Money e Kate – Nikolaj Coster-Waldau e Lake Bell)

Benvenuto nella Fratellanza.
(Bottles – Jeffrey Donovan)

Jacob Harlon è sposato con la bella Kate e con lei ha un dolce bambino. Esperto uomo di finanza, una sera decide di uscire per una cena fuori insieme alla moglie e ai loro 2 migliori amici ma, durante il ritorno, avendo bevuto un pò troppo a tavola non si ferma ad un semaforo rosso causando un incidente che uccide il suo migliore amico Tom in macchina con lui.

Da questo momento la vita di Jacob cambia per sempre: condannato a 18 mesi per omicidio stradale colposo, l`uomo si ritrova in carcere con dei veri criminali che lo mettono in condizione di scegliere se aderire alla loro Fratellanza seguendone le leggi e i codici, oppure morire. Da allora Jacob diventa Money, e inizia la salita gerarchica nella Fratellanza sempre più in alto. Ma ogni cosa ha un prezzo, e il fine di Money sarà quello di difendere a tutti i costi sua moglie e suo figlio.

Sono onesto con tutti voi, stavo per non andarlo a vedere visto il numero a dir poco enorme di film che questa settimana stanno invadendo le sale per le anteprime. Beh, ragazzi, avrei fatto uno degli errori più grandi della mia vita cinematografica. Ric Roman Waugh dirige una storia sensazionale da tanti, tantissimi punti di vista che andare ad elencarli tutti potrebbe essere difficile, vediamone intanto i principali. Primo punto, un`analisi profonda della vita carceria della California come forse solo ne Il Profeta (2010) di Jacques Audiard avevamo visto fare in modo così moderno e dettagliato. A questo fa da specchio una fotografia altrettanto schietta ed onesta dei metodi con cui la polizia locale opera nel rapporto borderline con le gang locali. Per riuscire a capire davvero la realtà della prigione, delle gang che li operano e della polizia il regista ha lavorato per 2 anni come agente sotto copertura proprio nello Stato dell’oro e i risultati meravigliosi di questa analisi critica possono essere ben visti nel film. Tutto quanto è tenuto insieme anche da personaggi massicci, duri, ma sempre reali e realistici, primo tra tutti il protagonista Jacob / Money alias il Nikolaj Coster-Waldau che abbiamo iniziato a conoscere nella serie Il trono di spade (2011-) e che qui fornisce una prova da vero campione, candidabile a mio modesto parere a premi di altissimo livello. Non da meno è però Frank Shotgun alias Jon Bernthal, cioè il Shane Walsh che ci ha fatto impazzire in The Walking Dead (2010-). Ma a parte loro due, tutti quanti forniscono un`interpretazione maiuscola. Molto interessante il parallelismo tra passato e presente della vita di Jacob / Money che il regista fa, spostandosi di continui dall`uno all`altro ma riuscendo a mantenere malgrado questo un`assoluta coerenza narrativa. Altro elemento da sottolineare è che la pellicola è violenta e piena di sangue, ma stranamente questo non da troppo fastidio all`occhio come sarebbe dovuto essere; è come se anche il sangue si presenta garbato e delicato in modo da non offendere lo spettatore. C`è poi il tema della famiglia intesa in vari modi: dalla famiglia classica formata da madre, padre e figli e dall`enorme amore che li unisce, a quella intesa in senso metaforico come la Fratellanza per tanti versi è a tutti gli effetti. Fotografia ottima, ambientazioni spettacolari e suoni belli proprio per la loro quasi totale assenza. Comunque, non adatto ai più piccini. Da non perdere.

Jacob / Money: Sono passato con il rosso, e ho ucciso Tom. Se accetto di patteggiare, mi daranno 2 anni e 8 mesi. Kate: No, no, ti difenderemo! Jacob / Money: Se non lo faremo mi daranno 7 anni. Kate: È stato un incidente! (Jacob / Money e Kate – Nikolaj Coster-Waldau e Lake Bell) …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Non Perdere

Summary : Ric Roman Waugh dirige una storia sensazionale con una profonda analisi critica della vita carceria, delle gang e della polizia della California. La violenza è presentata in modo garbato e anon offende lo spettatore. Bravi tutti gli attori, fotografia ottima. Comunque, non adatto ai più piccini.

User Rating: 4.4 ( 1 votes)
85
 La fratellanza

Genere: Drammatici, Polizieschi, Thriller

Interpreti: Nikolaj Coster-Waldau, Lake Bell, Jon Bernthal, Jeffrey Donovan, Omari Hardwick, Holt McCallany, Jessy Schram, Benjamin Bratt, Michael Landes, Emory Cohen

Un film di: Ric Roman Waugh

Durata: 121 minuti

Data di uscita: 7 Settembre 2017

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close