Home / Animazione / I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda del Grande Tempio
I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda del Grande Tempio

I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda del Grande Tempio

Non ti preoccupare, ogni volta che cade si rialza più forte.
(A proposito di Pegasus)

La giovane 16enne Thule si rende conto ancora così giovane che non è mai stata una ragazza normale. Infatti i suoi genitori non sono davvero quelli che lei ha sempre ritenuto tale, ma invece proviene da un posto chiamato il Grande Tempio.

Thule è in effetti la dea Atena e lo scopo che deve avere nella vita è proprio quello di tornare al Grande Tempio per reclamare la posizione che è sempre stata sua di diritto e che ora è occupata dal Grande Sacerdote, impostore che non fa che cercarla ovunque per eliminarla una volta per tutte.

Thule/Atena decide quindi di tornare al Grande Tempio, e ad aiutarla in questa pericolosissima missione ci saranno quattro giovani speciali, addestrati fin da bambini ad essere dei Cavalieri di Bronzo con il fine di proteggerla per tutta la sua vita.

Quello che un tempo – e nello specifico durante gli anni ’80 – era uno dei più noti e letti manga giapponesi si è trasformato grazie alle sapienti mani di Keiichi Sato in uno dei più innovativi e intriganti film di animazione per ragazzi ed adulti in circolazione. I Cavalieri dello Zodiaco – questo il nome dei protagonisti dell’anime – cercano infatti di essere borderline, provando ad attrarre un pubblico di nostalgici e di nuove leve pronte ad innamorarsi della meravigliosa grafica e di una storia che, però, ha diverse falle. Ma perchè queste falle? La risposta è semplice ed immediata: è quasi impossibile riuscire a condensare tutta una serie in un film di circa 1 ora e mezza di durata. Ma d’altro canto nessuno di noi appassionati e senatori del settore si sarebbe potuto aspettare questo. Quello che mi è piaciuto è stata soprattutto la grafica, che mi ha ricordato quella di Capitan Harlock oppure della mia serie preferita, quella incentrata sulla terribile e indimenticabile saga di Berserk. A questa si legano alcune gag oggettivamente esilaranti che, abbinate alle tipiche faccette comiche in salsa nipponica conferiscono al film una sua godibilità tutto sommato non indifferente. Insomma, nel complesso non sarà stato un film che ci avrà fatto strappare i capelli, ma sicuramente sarà amato da ogni appassionato del genere e allo stesso tempo piacerà ai ragazzi che saranno attratti da qualcosa che ancora non conoscono così bene, cioè il mondo dei Saint Seiya (si scrive così, giusto?!?!???).

Non ti preoccupare, ogni volta che cade si rialza più forte. (A proposito di Pegasus) La giovane 16enne Thule si rende conto ancora così giovane che non è mai stata una ragazza normale. Infatti i suoi genitori non sono davvero quelli che lei ha sempre ritenuto tale, ma invece proviene da un posto chiamato il …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Animazione per ragazzi di ottimo livello. Grafica sublime, e gag esilaranti sono la base di questa riproduzione di una delle storie più famose degli anni '80. Sarà amato da ogni appassionato del genere e allo stesso tempo piacerà ai ragazzi,

User Rating: 3.25 ( 1 votes)
79
I Cavalieri dello Zodiaco - La leggenda del Grande Tempio - Locandina

I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda del Grande Tempio

Genere: Animazione, Ragazzi

Cast (voci): Mitsuru Miyamoto, Rikiya Koyama, Hiroaki Hirata, Mitsuaki Madono, Masumi Asano, Go Inoue, Shinji Kawada, Daisuke Namikawa,Takuya Kirimoto, Kaito Ishikawa, Kenji Akabane, Kensho Ono, Nobuhiko Okamoto, Kenji Nojima

Un film di: Keiichi Sato

Durata: 92 minuti

Data di uscita: 8 Gennaio 2015

 

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close