Home / Commedia / Rock the Kasbah
Rock the Kasbah

Rock the Kasbah

Ci deve essere una ragione perchè sono qui. Deve essere stato il Destino a volerlo.
(Richie Lanz – Bill Murray)

Richie Lanz è un manager che gestisce la vita e il cachet di star del mondo della musica ormai da anni. Solo che, ad oggi, l’unica vera cantante che lo segue ovunque è Ronnie, giovane squattrinata dalla bella voce. Ed è proprio durante una delle esibizioni vocali di Ronnie che Richie riceve da un soldato americano quella che per lui è una vera e propria illuminazione.

L’uomo, così, si reca con Ronnie in Afganistan, deciso a fare della donna la diva delle Forze Armate Statunitensi lì acquartierate. Ma Ronnie non la pensa decisamente alla stessa maniera, e in un momento libero abbandona a Kabul Richie privandolo di soldi, portafoglio e del suo passaporto. Come fare a cavarsela? Sarà quello che per Richie è il Destino a trovare una soluzione unica e indimenticabile ai suoi problemi, complice Afgan Star, la versione locale di American Idol.

Bellissima commedia a tinte drammatiche che vira in diversi momenti verso il tema musicale in modo forte e spiccato, usandolo come veicolo di pace all’interno dei popoli. Tratta in parte dalla storia vera dell’unica e coraggiosa ragazza che abbia mai cantato nella tv afgana, questa pellicola colpisce in modo particolare perchè anche se ad uno sguardo superficiale potrebbe sembrare solo un film divertente e leggero, da una lettura più attenta fuoriesce ben altro. Il messaggio del film è molto profondo, un vero e proprio annuncio di pace e tolleranza, di humor e di amore per la musica e per la propria famiglia. Molto bravi i vari interpreti della storia, in particolare all’inizio la bellissima Zooey Descanel nel ruolo di Ronnie e poi Kate Hudson nella parte della prostituta Merci. Bravo anche Bill Murray che interpreta il protagonista. Bill è un attore dal quale però è giusto pretendere sempre il massimo viste le sue smisurate potenzialità recitative che qui non escono al 100%. Molto interessante la scelta della musica cantata nel film, scelta ricaduta sulla musica di Yusuf Islam alias Cat Stevens, cantante da tempo convertitosi alla religione musulmana. L’uomo, dapprima contrario all’uso delle sue canzoni, dopo un colloquio con la produzione ha capito il messaggio profondo contenuto nella storia decidendo quindi di aderirvi completamente. Belle le riprese e davvero esilaranti le gag contenute nella trama, gag che farebbero ridere anche la persona più difficile da conquistare. Nel complesso, un film da vedere per le sue caratteristiche davvero uniche , storia che riesce a mostrarci un punto di vista diverso su mondi e culture molto differenti dalla nostra, culture che abbiamo la tendenza di giudicare in maniera negativa forse troppo frettolosamente, esattamente come avviene presso di loro riguardo a noi.

Ci deve essere una ragione perchè sono qui. Deve essere stato il Destino a volerlo. (Richie Lanz – Bill Murray) Richie Lanz è un manager che gestisce la vita e il cachet di star del mondo della musica ormai da anni. Solo che, ad oggi, l’unica vera cantante che lo segue ovunque è Ronnie, giovane …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Bellissima commedia a tinte drammatiche che vira verso il tema musicale in modo forte, usandolo come veicolo di pace tra i popoli. Un vero e proprio annuncio di pace e tolleranza, di humor e di amore per la musica e per la propria famiglia.

User Rating: 4.75 ( 1 votes)
71
Rock the Kasbah - Locandina

Rock the Kasbah

Genere: Commedia, DrammaticiMusical

Attori: Bill Murray, Bruce Willis, Kate Hudson, Zooey Deschanel, Leem Lubany, Danny McBride, Scott Caan, Arian Moayed, Taylor Kinney, Beejan Land, Fahim Fazli

Durata: 106 minuti

Un film di: Barry Levinson

Data di uscita: 5 novembre 2015

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close