Home / Drammatici / Quello che so di lei
Quello che so di lei

Quello che so di lei

Claire è un’ostetrica molto brava. Con il passare degli anni purtroppo il suo stile improntato alla delicatezza professionale e la sua forte responsabilità sul labovo sono andati in contrasto con le metodologie moderne nel settore applicate negli ospedali, tanto che la donna entra in crisi a livello professionale. Quando torna dal passato Béatrice, la strana amante del padre che la cerca per darle informazioni importanti ed urgenti dopo non averla sentita per 30 anni, la donna rimane spaesata. Di base estremamente diverse, Claire seria e coscienziosaBéatrice libera e amante della vita, le due donne iniziano a conoscersi con la voglia di raccontarsi ciascuna i segreti dell`altra.

Una tranquilla ostetrica di mezz’età fronteggia colei che fu la fascinosa amante del padre, tornata a cercarla dopo che quest’ultima ha scoperto di essere malata. Si forma così una strana coppia femminile dove inizialmente emergono diversità e vecchi conti in sospeso. Béatrice, interpretata da un’ispirata Catherine Deneuve, è un’amante della bella vita e della dissolutezza anche alimentare, nonostante la sua salute precaria. L’opposto della salutista Claire, interpretata da Catherine Frot.

La sceneggiatura delinea bene i caratteri delle due donne nelle loro diversità, passando per le evoluzioni reciproche fino a una loro forma di incontro.

È compito di Béatrice stimolare l’azione, essendo il personaggio più dirompente e dotato di un’energia anche comica. Lei è una donna che vive di stratagemmi per cercare di mantenere il lusso cui è abituata, anche se non le va più tanto bene. D’altra parte Claire condurrebbe molto volentieri la sua vita tranquilla, anzi la sua preoccupazione sarebbe piuttosto il come riciclarsi professionalmente visto che il suo lavoro subirà drastici cambiamenti con l’avvento delle tecnologie ospedaliere.

Béatrice, dopo aver presentato tutto quel che è stato il suo personaggio e quel che vorrebbe continuare ad essere finché può, prende da Claire l’ultimo affetto e assistenza possibili; forse quello che non ha mai avuto, avendo vissuto di passaggio tra vari uomini e molte case. Nel frattempo è Claire quella che sboccia, proprio partendo da quell’orto di verdure che lei coltiva per hobby nel tempo libero e dove trova nientemeno che la possibilità di amare ancora un uomo, suo vicino di orto.

Riuscita anche la costruzione dell’amore tra due adulti, quando non sembrano aspettarselo e senza neanche troppe ambizioni su quel che succederà. Una storia sentimentale che nel film ha un peso più interessante della parallela storia tra Simon, il figlio di Claire, e la sua ragazza.
Questo film è un incontro di esperienze degli adulti, non più giovani, del loro passato ma anche della possibilità di avere un futuro. Non a caso un momento più suggestivo che riguarda il giovane Simon è un pretesto per confrontarlo col passato delle protagoniste, una scena dove è confrontata la sua somiglianza con nonno Antoine, il padre di Claire che è l’amore passato di Béatrice. Un passaggio di testimone tra passato e presente sottolineato con un abile brivido della scena in cui l’immagine del giovane si sovrappone alla proiezione di vecchie diapositive che ritraggono il nonno.

I cerchi si ricongiungono pur partendo da premesse inaspettate e ognuno, a suo modo, può avere diritto alla sua felicità, come ben sottolinea la colonna sonora quando le due donne, a volte insieme anche al nuovo amore di Claire, si lasciano andare a gioiose risate e momenti di vita, che siano cene con vino o gite fuori porta.

La fotografia con discreti chiaro scuri mostra i personaggi dalle loro presentazioni, con momenti da guitto comico per Béatrice, ai momenti meno luminosi, lasciando a Claire un’eredità, soprattutto umana, che nessuno si sarebbe aspettato.

Il sentimento è condito con la commedia e la storia racconta ritratti definiti che sorprendono, dando situazioni godibili che però fanno pensare.

Claire è un’ostetrica molto brava. Con il passare degli anni purtroppo il suo stile improntato alla delicatezza professionale e la sua forte responsabilità sul labovo sono andati in contrasto con le metodologie moderne nel settore applicate negli ospedali, tanto che la donna entra in crisi a livello professionale. Quando torna dal passato Béatrice, la strana amante del …

Review Overview

AMAZING STARS

Da vedere

Summary : Abile confronto tra due donne diverse nel confronto col passato e nella prospettiva del futuro dove c'è spazio anche per un sentimento come l'amore. Particolarmente ispirata la star Catherine Deneuve. Sentimentale ma in certi momenti anche comico.

User Rating: 3.55 ( 1 votes)
75

 Quello che so di lei

GenereDrammatici

Interpreti: Catherine Frot, Catherine Deneuve, Olivier Gourmet, Quentin Dolmaire, Mylène Demongeot, Pauline Etienne, Audrey Dana, Marie Paquim, Pauline Parigot, Marie Gili-Pierre, Jeanne Rosa, Élise Oppong

Un film di: Martin Provost

Durata: 117 minuti

Data di uscita:  11 maggio 2017

 

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto, dopo aver partecipato a rappresentazioni e Festival, in Italia e non solo. Si occupa di eventi culturali e teatrali anche nell'organizzazione ed uffici stampa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close