Home / Avventura / Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar
Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar

Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar

Ghigliottina? Suona francese. Amo il francese!
(Capitan Jack Sparrow – Johnny Depp)

Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar è la nuova avventura del Capitan Jack Sparrow, interpretato da Johnny Depp, che qui vediamo inizialmente caduto ai margini della vita dei pirati dove i furti non vanno più così bene e lui non è più molto ricercato come capitano. Intanto un gruppo di marinai fantasma fuggono dal Triangolo del Diavolo guidati dal Capitano Salazar (Javier Bardem) che sta cercando proprio Jack per una vendetta. Il Capitano Salazar può essere fermato dal leggendario Tridente di Poseidone e Jack per recuperarlo dovrà allearsi con  altri che lo stanno cercando: l’astronoma Carina Smyth (Kaya Scodelario) e Henry (Brenton Thwaites).

Il quinto film della saga dei Pirati dei Caraibi, dopo un quarto capitolo piuttosto scollegato, si ricollega alle vicende principali con una nuova avventura. Henry, in particolare, è il figlio di Will Turner e Elisabeth Swann, interpretati da Orlando Bloom e Keira Knightley e protagonisti delle avventure e del triangolo amoroso che coinvolse anni addietro lo stesso Jack Sparrow. Il giovane Henry vorrebbe liberare il padre dalla maledizione che lo costringe a bordo dell’Olandese Volante. Carina è una donna che fa scalpore in quanto si dedica, nel Settecento, agli studi scientifici come l’astronomia. Un personaggio che subisce umorismo sessista e da caserma in vari riusciti dialoghi.

Il ritorno di Johnny Depp nel suo ruolo più iconico degli ultimi anni avviene in modo oculato. Dopotutto da questo ruolo l’attore sembra non essersi più staccato, nelle movenze e nei tic che ormai ha dato agli altri personaggi, dal Cappellaio Matto dei film Alice in Wonderland (2010) e Alice attraverso lo Specchio (2016) a Mortecai (2015). Il Pirata decadente, sempre barcollante e ubriaco deve sentire anche un po’ il peso degli anni e delle alterne fortuna di una vita già precaria e stressante. Così lo si vede inizialmente addormentato in un angolo, dove neanche ricorda dove si trova e perché, mentre poi si deve  riprendere e correre per sfuggire a un nuovo tentativo di cattura dalle autorità e mentre la sua ciurma con diffidenza lo appoggia in un nuovo tentativo di furto. Furto che si serve di un’ efficace visione registica nella scena adrenalica in cui  un intero edificio è trascinato dalla città al mare, mentre guardie e altri personaggi corrono sopra e intorno di questo.

Javier Bardem sembra l’attuale icona del cattivo per eccellenza, si pensi per esempio a 007 – Skyfall (2012), e qui il sanguinario pirata, insieme alla sua ciurma fantasma, si avvale anche degli effetti speciali che riproducono corpi martoriati dalla maledizione. In particolare hanno un certo impatto visivo tre squali che questi pirati “allevano a bordo” e che lanciano all’assalto delle navi nemiche. I non morti, visibilmente decomposti, che diventano una minaccia per i vivi sono viva iconicità di queste avventure e con effetti visivi all’altezza.

Il Capitan Barbossa, interpretato da Geoffrey Rush, alternativamente antagonista e compagno di avventure di Sparrow, riprende il suo ruolo iconico che gli riserva anche una sorpresa di famiglia e gli arricchisce il profilo emotivo, poiché riesce a dimostrare un’inaspettata generosità. Curioso, dopo l’ingresso nel cast di Keith Richards, nel ruolo di padre di Johnny Depp in un precedente episodio, quello di Paul Mc Cartney nel ruolo di un pirata. In questo modo la saga può vantare di avere rappresentanti delle storiche band dei Rolling Stones e dei Beatles.
Moventi delle storie e dinamiche dei personaggi si ripetono ancora ma questa volta intrattengono a sufficienza e dicono ancora qualcos’altro. La ripetitività e la lunghezza delle rocambolesche scene d’azione del genere trova qui una nuova giustificazione estetica nella mirabolante sequenza di attacchi, corse e ricerca di oggetti perduti che muove i personaggi verso l’ignoto e verso il destino. Il tutto è accompagnato dalla colonna sonora il cui motivo è ormai un classico del cinema, almeno di genere.

Un film dove i personaggi storici hanno nuovi tasselli per comporre le proprie leggendarie avventure e dove compiono quasi un passaggio di consegne coi personaggi più giovani; in un’ottica che sembra un reboot della saga che sembra aver coinvolto anche Guerre Stellari, con Star Wars VII – Il Risveglio della Forza (2015). La saga appare comunque conclusa col terzo episodio ma, almeno rispetto al quarto episodio, slegato e meno riuscito, qui c’è un collegamento e una giustificazione maggiore nel proseguire ancora. Non male per un film che nasce dall’ispirazione dell’attrazione omonima di Disneyland e ha reinventato il genere piratesco al cinema.

Ghigliottina? Suona francese. Amo il francese! (Capitan Jack Sparrow – Johnny Depp) Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar è la nuova avventura del Capitan Jack Sparrow, interpretato da Johnny Depp, che qui vediamo inizialmente caduto ai margini della vita dei pirati dove i furti non vanno più così bene e lui non è più molto ricercato …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Un capitolo più legato alle vicende principali rispetto al film precedenti riuscito nel riprendere i personaggi, gli effetti speciali e la colonna sonora che hanno reso unica la saga. Javier Bardem nuovo cattivo funziona insieme ai personaggi vecchi e nuovi che danno nuove cose pur nella ripetitività del prodotto.

User Rating: 3.6 ( 2 votes)
66
Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar - Locandina

Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar

Genere: Azione, AvventuraFantasy

Cast: Johnny Depp, Javier Bardem, Orlando Bloom, Brenton Thwaites, Kaya Scodelario, Kevin R. McNally, Golshifteh Farahani, David Wenham, Stephen Graham, Keira Knightley, Geoffrey Rush, Paul Mc Cartney
Un film di: Joachim Rønning e Espen Sandberg

Durata: 129 minuti

Data di uscita: 24 maggio 2017

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close