Home / Drammatici / Perez
Perez

Perez

A volte piango, ma non sento niente.
(Merolla – Gianpaolo Fabrizio)

Demetrio Perez è un avvocato napoletano che vive nella mediocrità: difende i piccoli criminali che nessun altro vuole difendere, non si ribella mai, è stato lasciato da una moglie alla quale non ha mai saputo regalare un brivido e viene maltrattato dall’unica, adorata, figlia, Thea. Tutto il faticoso castello di carte tenuto in piedi con dolore e silenzio crolla all’improvviso quando il suo migliore amico e collega, Merolla, gli rivela che la ventenne Thea si è fidanzata con Francesco Corvino, figlio di un noto boss già in carcere; come se non bastasse Buglione, fratello di un famoso latitante, sceglie di costituirsi ma insiste per avere Perez, e soltanto lui, come avvocato difensore. Il mite avvocato si ritrova così invischiato in un gioco molto più grande di lui, per salvare sé stesso e la figlia dovrà imparare a giocare sporco, molto sporco.

Questo lungometraggio firmato da Edoardo De Angelis regala qualche spunto riflessivo: partendo dai tecnicismi possiamo lodare la bella fotografia, che ci regala un colore in alcuni momenti quasi desaturato dove il monocromatico la fa da padrone; una visione di Napoli al primo impatto sconosciuta, quasi potesse essere scambiata per una metropoli americana, ci immette in un contesto non periferico ma di respiro internazionale, con l’aiuto di una sceneggiatura semplice ma non banale, che accompagna lo spettatore verso un finale per nulla scontato. Davvero ottime le interpretazioni, con un cast ben scelto: Luca Zingaretti nella parte del protagonista Perez mostra una certa intensità, eccellente la spalla Giampaolo Fabrizio nel ruolo di Merolla, nonchè i giovani Marco D’amore e Simona Tabasco che sono rispettivamente Corvino e Thea. Un prodotto di buona fattura quindi, che non risente della provincialità tipica del nostro cinema quando si tratta di raccontare storie di mafia; forse, unica pecca, si sarebbe potuto insistere di più sull’approfondimento emotivo dei personaggi, che subiscono dei cambiamenti tanto repentini quanto, spesso, poco spiegabili (si chiede allo spettatore di riempire dei vuoti con la fantasia, ma a volte ce ne vuole troppa!)

Un film, questo, che apre alla nuova stagione cinematografica italiana con speranza: speranza di distaccarsi dall'”italianità” eccessiva che ci penalizza all’estero e speranza che venga dato spazio a giovani registi come De Angelis, magari anche per raccontare storie che non parlino sempre e solo di mafia e di Sud… Ideale come puntata zero di una fiction ben riuscita della Rai, lasciamo giudicare allo spettatore se questo sia un bene o un male.

A volte piango, ma non sento niente. (Merolla – Gianpaolo Fabrizio) Demetrio Perez è un avvocato napoletano che vive nella mediocrità: difende i piccoli criminali che nessun altro vuole difendere, non si ribella mai, è stato lasciato da una moglie alla quale non ha mai saputo regalare un brivido e viene maltrattato dall’unica, adorata, figlia, …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Un buon film dal respiro internazionale, non banale e ben girato. Può ricordare una fiction televisiva, ma di quelle ben realizzate. Ottimi gli interpreti, consigliato se amate le storie di mafia e redenzione.

User Rating: 3.35 ( 1 votes)
65

Perez-locandina

Perez

Genere: Drammatici

Cast: Luca Zingaretti, Marco D’Amore, Simona Tabasco, Gianpaolo Fabrizio, Massimiliano Gallo

Un film di: Edoardo De Angelis

Durata: 94 minuti

Data di uscita: 2 Ottobre 2014

About Evra Chiarucci

Laureata al Dams in Critica e Letteratura cinematografica, mi occupo di tutto ciò che è arte, dalla danza al teatro...E molto altro!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close