Home / Commedia / Una Vita da Gatto
Una Vita da Gatto

Una Vita da Gatto

Io odio i gatti: ho un ex moglie, una moglie e due figli. Non voglio un’altra cosa da sfamare.
(Tom Brand – Kevin Spacey)

Tom Brand è un miliardario di grande successo ma il suo stile di vita lo ha allontanato totalmente da sua moglie Lara e da sua figlia Rebecca. Cercando di recuperare il rapporto con quest`ultima, Tom decide di regalarle per il suo compleanno il gattino che desidera da molto tempo. Sulla strada verso casa, Tom è coinvolto in un terribile incidente e quando riprende conoscenza scopre di essere intrappolato nel corpo del gatto appena acquistato. Adottato dalla sua stessa famiglia, sperimenterà una nuova prospettiva di vita all’interno di casa sua.

Una commedia per famiglie, che ne racconta una e tocca il tema della trasformazione, di derivazione fantasy, diventando un percorso di formazione e redenzione. Particolarità della pellicola è in primis il cast abbastanza blasonato: fa scuola l`esempio a cui ci ha già abituato Robert De Niro, da un po’ prestatosi alle commedie leggere, da Ti presento i miei (2001) a Uno stagista inaspettato (2015). Il protagonista qui è Kevin Spacey, 2 volte Premio Oscar per I Soliti Sospetti (1996) e American Beauty (2000). Suo contraltare è l’interessante Christopher Walken dei recenti La Famiglia Fang (2016), Il Libro della Giungla (2016), Jersey Boys (2014) e delle pietre miliari Io e Annie (1977), Il cacciatore (1978), La zona morta (1983), Batman – Il ritorno (1992), Pulp Fiction (1994), Il mistero di Sleepy Hollow (1999) e Romance & Cigarettes (2006) nel ruolo di un misterioso dialogatore coi gatti. Un personaggio con un misticismo che la sceneggiatura avrebbe potuto approfondire ma forse sarebbe andato troppo oltre le esigenze molto più semplici di questa commedia. Piacevoli Jennifer Garner, nel ruolo della moglie Lara, e Robbie Amell in quello del figlio erede, dal primo matrimonio, sempre alla ricerca dell’approvazione paterna. Forse uno dei pochi momenti seri del film, in cui il giovane non viene mai ritenuto abbastanza uomo dal padre e mai all’altezza di Tom come manager.

L’idea di scontare i propri errori nella forma di un gatto, un essere che non può comunicare nella forma in cui è abituato, in un percorso di formazione e redenzione personale è interessante fin dagli illustri precedenti letterari ma qui rimane al servizio di una pellicola divertente che tocca le corde dei buoni sentimenti e dei temi dell’essere buoni padri e e dei loro bravi figli. Anche gli effetti speciali di Tom in versione gatto sono misurati e non vengono sfruttate le potenzialità di inquadrature dal punto di vista dell’animale; anzi nemmeno viene affrontato il rapporto dell’uomo nel mondo animale dove si trova catapultato, ingrediente di genere solitamente forte. Nel complesso rimane un compito piacevole, senza pretese, con un cast un po’ sprecato ma divertito.

Io odio i gatti: ho un ex moglie, una moglie e due figli. Non voglio un’altra cosa da sfamare. (Tom Brand – Kevin Spacey) Tom Brand è un miliardario di grande successo ma il suo stile di vita lo ha allontanato totalmente da sua moglie Lara e da sua figlia Rebecca. Cercando di recuperare il rapporto …

Review Overview

AMAZING STARS

Sufficiente

Summary : Commedia divertente e di buoni sentimenti che usa il ghiotto stratagemma della trasformazione degli esseri umani in animali, nello specifico in un gatto. Senza troppe pretese e con un cast oltre le esigenze del film. Piacevole.

User Rating: 2.45 ( 1 votes)
59

 Una Vita da Gatto

GenereCommediaFantasy, Ragazzi

Interpreti: Kevin Spacey, Jennifer Arner, Robbie Amell, Cheryl Hines, Mark Consuelos, Malina Weissman, Christopher Walken, Talitha Bateman, Teddy Sears, Nathaly Thibault, Serge Houde, Jay Patterson, Meghan Gabruch, Ellen David

Durata: 87 minuti

Un film di: Barry Sonnenfeld

Data di uscita: 7 dicembre 2016

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close