Home / Drammatici / Mon Roi – Il mio Re
Mon Roi – Il mio Re

Mon Roi – Il mio Re

No, noi non costruiamo niente insieme. Distruggiamo solo noi stessi.
(Toni – Emmanuelle Bercot)

La 40 enne madre di un bambino Tony si rompe i legamenti del ginocchio durante una sciata in montagna. La donna inizia il non facile e lungo periodo di riabilitazione in grado, potenzialmente, di farla tornare attiva e frizzante come era prima.

Ed è proprio durante questa fase della sua vita che Tony ripensa a Georgio, l`uomo che ha amato, e a quello che la relazione con quest`ultimo le ha portato tra gioie e dolori. In fondo, ogni cosa nel bene e nel male viene proprio dal loro amore.

Dramma duro e amaro con toni romantici che prende e coinvolge in modo forte e profondo. Il film è diretto in particolare a chiunque abbia mai intrattenuto nella sua vita con una relazione sentimentale con una persona con i piedi in diverse staffe, non importa se maschili o femminili, oppure in quelle di droga o alcool.
Prima cosa che colpisce subito del film, di produzione francese, è lo stacco forte tra il prima e il dopo l’incidente con gli sci della protagonista. Prima Tony è una donna vera, sincera, trasparente, che sa ciò che vuole e che non si fa comandare da nulla e da nessuno. Il decadimento di Tony e della sua voglia di vivere viene mostrato strato dopo strato senza lasciare nulla all’immaginazione e raccontando anche quei momenti che si avvicinano alla pura follia. Dopo è solo una donna stanca di vivere che mira alla sopravvivenza nel quotidiano, ma riprendersi dall’incidente e a capire davvero cosa le è successo quando ha incontrato Georgio. Null’altro.
A tutto questo fanno da contraltare l’allegria e l’energia di Georgio, che vive in un modo talmente leggero e superficiale da non riuscire a ricordarsi neppure se è stato a letto o meno con una donna oppure da non dare alcun valore ad una notte nell’alcool e nella droga.
Brava la protagonista Emmanuelle Bercot nel ruolo di Tony così come Vincent Cassel proprio nella parte di quel Georgio che come il vino buono diventa migliore con il tempo che passa. Musiche ottime e coinvolgenti, fotografia spettacolare in alcuni momenti tanto va nel dettaglio del piacere che una donna prova nell’osservare i particolari del padre di suo figlio, quell’uomo che pur dopo il divorzio resta comunque una sua proprietà. Il suo re, se così vogliamo dire, nel bene (poco) e nel male (molto), con il quale si arriva a farsi male davvero. Da vedere.

No, noi non costruiamo niente insieme. Distruggiamo solo noi stessi. (Toni – Emmanuelle Bercot) La 40 enne madre di un bambino Tony si rompe i legamenti del ginocchio durante una sciata in montagna. La donna inizia il non facile e lungo periodo di riabilitazione in grado, potenzialmente, di farla tornare attiva e frizzante come era …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Dramma duro e amaro francese con toni romantici che prende e coinvolge in modo forte e profondo. Film diretto a chiunque abbia mai intrattenuto una relazione sentimentale con una persona con i piedi in più staffe maschili o femminili. Molto bravi i protagonisti.

User Rating: 2.85 ( 1 votes)
77
Mon Roi - Il mio Re - Locandina

 Mon Roi – Il mio Re

GenereDrammatici, Romantici

Interpreti: Emmanuelle Bercot, Vincent Nemeth, Vincent Cassel, Romain Sandère, Ludovic Berthillot, Louis Garrel, Félix Bossuet, Camille Cottin

Durata: 124 minuti

Un film di: Maïwenn Le Besco

Data di uscita: 3 dicembre 2015

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. E' ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close