Home / Fantascienza / Life – Non oltrepassare il limite
Life – Non oltrepassare il limite

Life – Non oltrepassare il limite

Se dovesse arrivare sulla Terra, la vita umana sarebbe in pericolo.
(Miranda North – Rebecca Ferguson)

La stazione spaziale da 30 anni in orbita intorno al pianeta Terra è pronta a ricevere finalmente il suo primo campione di terra proveniente da Marte grazie ad un satellite di ritorno sul globo terrestre. L`astronauta David Jordan, dal canto suo, sta per battere il record di permanenza dello spazio ed entrare nella Storia dell`umanità per questo.

Quando iniziano gli esperimenti sul terreno marziano emerge qualcosa di inaspettato che cambia per sempre lecarte in tavola: Marte è abitato da una forma di vita ibernata per anni e anni, e che ora invece grazie proprio alle condizioni climatiche favorevoli sta riprendendo energia, guadagnando anche esperienza e capacità. Ma dove vuole portare tutti quanti questo essere vivente sconosciuto?

Horror e thriller si mescolano in maniera alquanto confusa in una pellicola che come caratteristiche si trova al limite della fantascienza da tanti, forse troppi punti di vista. La cosa che salta agli occhi per prima è l`uso che il regista fa di scene del film riprese da grandi successi del passato in maniera troppo evidente: come infatti non pensare che in 2 momenti della storia si faccia troppo riferimento ad Alien (1979) e La Cosa (1982)? Addirittura alcuni degli elementi della nave spaziale su cui viaggiano i protagonisti sono estremamente simili a quelli del capolavoro di Ridley Scott, come pure un certo modo di effettuare le riprese fa davvero troppo riferimento allo stile di un maestro come Stanley Kubrick e in particolare del suo 2001: Odissea nello spazio (1968), altra pietra miliare della storia del cinema. Peccato per questa mancanza di fantasia creativa di regia e sceneggiatura, perchè per il resto il film non è girato male, e gli effetti speciali sono interessanti, a parte i momenti delle presunte espressioni facciali aliene, qualcosa di francamente poco sensato. Forte lo stacco tra il primo momento, felice, costruttivo e pacifico, e il secondo momento, dove la paura prende il sopravvento. Chiaro il messaggio in questo senso della regia, desiderosa di far emergere questa differenza che esce fuori però in maniera probabilmente troppo netta. Per ciò che riguarda gli attori, l`unica ad emergere davvero è Rebecca Ferguson, dotata fortuna sua di una bellezza e di uno charme da mettere spavento per quanto sono forti. Per gli altri, possiamo dire solo ordinaria amministrazione. Il film non è quindi un gioiello nel suo campo, ma sarà comunque apprezzato dagli appassionati del settore, che potranno vedere delle chicche al suo interno. Sufficiente.

Se dovesse arrivare sulla Terra, la vita umana sarebbe in pericolo. (Miranda North – Rebecca Ferguson) La stazione spaziale da 30 anni in orbita intorno al pianeta Terra è pronta a ricevere finalmente il suo primo campione di terra proveniente da Marte grazie ad un satellite di ritorno sul globo terrestre. L`astronauta David Jordan, dal …

Review Overview

AMAZING STARS

Sufficiente

Summary : Horror e thriller si mescolano in modo confuso in una pellicola di fantascienza dove il regista fa un uso esagerato di scene che riprendono in modo pieno momenti di altri film di successo del passato. Effetti speciali interessanti, sarà apprezzato dagli appassionati del settore.

User Rating: 2.85 ( 1 votes)
57
Life - Non oltrepassare il limite - Locandina

 Life – Non oltrepassare il limite

GenereFantascienza, Horror, Thriller

Interpreti: Jake Gyllenhaal, Rebecca Ferguson, Ryan Reynolds, Hiroyuki Sanada, Ariyon Bakare, Olga Dihovichnaya, Alexandre Nguyen

Durata: 103 Minuti

Un film di: Daniel Espinosa

Data di uscita: 23 marzo 2017

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close