Home / Drammatici / Lady Macbeth
Lady Macbeth

Lady Macbeth

Katherine: Amo l`aria fresca. Amo stare fuori.
Boris: Levatela. La camicia da notte, levatela.
Katherine: …
Boris: Faccia al muro. Faccia al muro!
(Boris e Katherine – Christopher Fairbank e Florence Pugh)

Katherine: Mi ami?
Sebastian: Certo.
Katherine: Mi adori?
Sebastian: Certo.
(Katherine e Sebastian – Florence Pugh e Cosmo Jarvis)

La giovane Katherine sta per sposarsi, ed è durante il matrimonio che il suo sguardo si volge per un attimo all’indietro, verso l’ingresso della chiesa dentro la quale sta per entrare il suo futuro.
L’azione si svolge nella campagna inglese dell’ottocento, in una casa fredda, senza colore e senza storia, e non solo per il clima dell’ambiente circostante, dove la brughiera, il fiume, le colline, sono spente e senza bellezza.
Nel primo incontro con il marito, la scena si anima con il caldo colore del corpo nudo della sposa, che rimane profondamente ferita quando il marito le nega l’attenzione ed il piacere coniugale, che lui stesso si concede da solo guardandola.

La narrazione, di taglio teatrale, racconta della trasformazione di una ragazza innocente e solo apparentemente sottomessa, costretta ad un matrimonio d’interesse e senza amore come spesso avveniva nell’Inghilterra di fine ottocento, in una Lady Macbeth amorale e senza scrupoli, capace di azioni mostruose, e che combatte per la sua indipendenza contro le rigide norme sociali dell’epoca, suscitando in parte la solidarietà dello spettatore.

Due donne si nascondono in Katherine, la protagonista del racconto di Nikolaj Leskov intitolato Lady Macbeth del distretto di Mcensk, del quale la sceneggiatrice Alice Birch aveva intuito la potenza narrativa, e il regista teatrale William Oldroyd visto la possibilità di esordire sul grande schermo con un film dallo stile austero, essenziale ed incalzante, in una storia a forte impatto emotivo per i temi trattati.
Non c’è colonna sonora ad accompagnare le passeggiate solitarie durante le lunghe assenze del marito, come per sottolineare la malinconia e la noia di giorni passati da sola, uno uguale all’altro, a consumare la giovinezza ed i suoi giusti desideri, suscitando i commenti del pastore e le maldicenze della gente. Katherine è come un animale chiuso in gabbia, ma un giorno, attirata dalle urla provenienti dalla stalle, i suoi occhi si posano sul giovane stalliere che stava maltrattando la sua cameriera. Nel difenderla generosamente, fa risvegliare la sua coscienza, la bramosia dei suoi sensi sopiti, dando inizio alla metamorfosi drammatica, sottolineata per la prima volta da un commento musicale pieno di pathos. I colpi di scena si succedono, in buona parte fedeli al racconto al quale si ispira la sceneggiatura, e sono sottolineati dai comportamenti che tradiscono le intenzioni di Katherine, che Florence Pugh rende vivi con la sua presenza carismatica. La determinazione, alimentata dal piacere negatole dal marito e finalmente trovato nel giovane stalliere, vittima del suo sfrenato desiderio, la porta a sconfinare nei territori dell’amoralità e della violenza, senza alcun pregiudizio etico e morale.
Lo spettatore si trova coinvolto ad interpretare i silenzi, i piccoli gesti, le crude scene di violenza, a valutare i problemi morali, caratteristici dell’epoca dove le donne erano sottomesse e soffrivano in silenzio in un modello di società maschilista ed oppressiva, evidenziando la crudeltà dei rapporti di classe, la violenza del patriarcato, l’ansia di riscatto dei servi verso i padroni.

Questa pellicola, in sintesi, offre una prova convincente che, oltre a tracciare un realistico e sofferto quadro della società dell’epoca, incalza la visione con un’escalation di eventi sempre più drammatici e pieni di suspense, lasciando molti spunti di riflessione sull’ambiguità morale dello sconvolgete finale.

Katherine: Amo l`aria fresca. Amo stare fuori. Boris: Levatela. La camicia da notte, levatela. Katherine: … Boris: Faccia al muro. Faccia al muro! (Boris e Katherine – Christopher Fairbank e Florence Pugh) Katherine: Mi ami? Sebastian: Certo. Katherine: Mi adori? Sebastian: Certo. (Katherine e Sebastian – Florence Pugh e Cosmo Jarvis) La giovane Katherine sta …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Non Perdere

Summary : Narrazione di taglio teatrale che racconta la trasformazione di una ragazza innocente in una persona dallo sfrenato desiderio senza alcun pregiudizio etico e morale. Analisi della crudeltà dei rapporti di classe nella società maschilista dell`800. Florence Pugh carismatica nel suo ruolo.

User Rating: 4.15 ( 1 votes)
81

 Lady Macbeth

Genere: Drammatici

Interpreti: Florence Pugh, Cosmo Jarvis, Paul Hilton, Naomi Ackie, Christopher Fairbank, Golda Rosheuvel, Anton Palmer, Rebecca Manley

Un film di: William Oldroyd

Durata: 89 minuti

Data di uscita: 15 giugno 2017

About Pietro Buzzurro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close