Home / Commedia / La stoffa dei sogni
La stoffa dei sogni

La stoffa dei sogni

Il teatro mette le ali al cuore e pure alla ragione.
(Oreste Campese – Sergio Rubini)

Un film che scorre leggero, sul filo di una colonna sonora magica, come magica è l’atmosfera dell’Asinara dove il regista Gianfranco Cabiddu ha ambientato la storia, e che perde il connotato di isola prigione, dominando la scena come uno dei protagonisti principali.

Una natura semplice e selvaggia, che un regista innamorato della sua terra trasforma in un palcoscenico unico al mondo, facendo da contrappeso alla complessità delle storie dei protagonisti che si intrecciano attraverso una trama sottile.

A causa di una terribile tempesta, una compagnia teatrale naufraga sull`Asinara con alcuni pericolosi camorristi ed il capocomico viene costretto con le minacce a nasconderli fra gli attori per evitar loro la reclusione.
Il direttore del carcere per riconoscere gli attori veri da quelli falsi impone la rappresentazione della Tempesta di Shakespeare, ridattata dal capocomico in napoletano per favorire i camorristi.
Il teatro con il suo incanto e la sua magia, prende il sopravvento sulla vita reale ed il capocomico, inizialmente sottomesso alle minacce del camorrista, diventa gradualmente dominus dell’azione.
Le bellezze aspre e selvagge dell’isola fanno da preziosa cornice alla storia d’amore di Miranda con il figlio del Boss e alla figura del selvaggio Calibano che ne è una poetica interpretazione, e da splendido fondale allo scontro/incontro tra il direttore del carcere ed il capocomico.

Momenti emozionanti, a volte divertenti, che tengono lo spettatore attento e coinvolto sino alla fine per merito della bella prova offerta da Ennio Fantastichini nei panni del direttore del carcere, Sergio Rubini in quelli del capocomico, Renato Carpentieri nel ruolo del camorrista e l’intero cast scelto con cura e diretto con sensibilità da Gianfranco Cabiddu che rende omaggio a “L’Arte della commedia” di Eduardo ed alla sua traduzione della “La Tempesta” di Shakespeare.

Una sfida tra il vero ed il verosimile nello sviluppo delle vicende umane dei personaggi, legati in modo semplice ma diretto e continuativo, come vasi comunicanti che sono a volte antagonisti e a volte complici nella diversità, l’incomprensione, la tolleranza e il perdono, l`uno per la salvezza dell’altro, nel meraviglioso scenario di un’isola persa nel mare.

Il teatro mette le ali al cuore e pure alla ragione. (Oreste Campese – Sergio Rubini) Un film che scorre leggero, sul filo di una colonna sonora magica, come magica è l’atmosfera dell’Asinara dove il regista Gianfranco Cabiddu ha ambientato la storia, e che perde il connotato di isola prigione, dominando la scena come uno …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Film che scorre leggero sul filo di una colonna sonora magica. Una natura semplice e selvaggia che genera l’atmosfera dell’Asinara dove il regista Gianfranco Cabiddu ha ambientato la pellicola. Trama sottile, una sfida tra il vero ed il verosimile tra la vita dei personaggi legati in modo semplice come vasi comunicanti.

User Rating: 3.6 ( 1 votes)
71
La stoffa dei sogni - Locandina
 La stoffa dei sogni

Genere: Commedia, Drammatici

Attori: Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Alba Gaïa Bellugi, Renato Carpentieri, Francesco Di Leva, Ciro Petrone, Teresa Saponangelo, Luca De Filippo, Nicola Di Pinto, Jacopo Cullin, Fiorenzo Mattu

Un film di: Gianfranco Cabiddu

Durata: 101 minuti

Data di uscita: 1 dicembre 2016

Il teatro mette le ali al cuore e pure alla ragione. (Oreste Campese – Sergio Rubini) Un film che scorre leggero, sul filo di una colonna sonora magica, come magica è l’atmosfera dell’Asinara dove il regista Gianfranco Cabiddu ha ambientato la storia, e che perde il connotato di isola prigione, dominando la scena come uno …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Film che scorre leggero sul filo di una colonna sonora magica. Una natura semplice e selvaggia che genera l’atmosfera dell’Asinara dove il regista Gianfranco Cabiddu ha ambientato la pellicola. Trama sottile, una sfida tra il vero ed il verosimile tra la vita dei personaggi legati in modo semplice come vasi comunicanti.

User Rating: 3.6 ( 1 votes)
71

About Pietro Buzzurro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close