Home / Commedia / La La Land
La La Land

La La Land

Here’s to the ones who dream,
foolish as they may seem,
Here’s to the hearts that ache,
Here’s to the mess we make
(Mia – Emma Stone)

La giovane aspirante attrice Mia è passata dagli studi universitari a servire caffè e brioche allo star system hollywoodiano che gravita nel bar dove lavora. Sebastian, dal canto suo, è un jazzista dal passato burrascoso che sogna di aprire un club tutto suo dove si possa suonare solo pura musica jazz.

I due si incontrano spesso quasi casualmente, e alla fine tra loro scocca la scintilla, complice il fatto che entrambi hanno un sogno da realizzare. Al momento in cui però iniziano ad arrivare per i due i primi risultati delle loro fatiche, saranno costretti a fare i conti con decisioni che metteranno in crisi il loro rapporto. Paradossalmente, saranno proprio i sogni che li avevano legati a portarli sul limite della rottura.

Commedia drammatica e allo stesso tempo musical che ha così tanto, tanto da dire che riesce davvero complesso metterlo per iscritto. Ma ci proverò comunque, senza nascondervi innanzitutto che verso il finale ho provato le lacrime agli occhi come raramente mi è capitato di recente dentro una sala cinematografica. Quindi … commedia perché il film è pieno di battute esilaranti, che divertono e fanno ridere, prendendo in giro neppure troppo velatamente i folli casting che avvengono ad Hollywood, e scherzando sulla vita come poche volte visto fare in modo così leggero ma incisivo allo stesso tempo. L’attore che fa le battute migliori è un bravissimo Ryan Gosling, guascone quanto basta per convincerci della sua onestà intellettuale. E poi dramma, la storia di un amore con alti e bassi che segue il ciclo delle stagioni e della vita che ciascuno di noi vive. Perseguiamo tutti dei sogni, e questi sogni speriamo di realizzarli. Non sempre questo è possibile, o meglio potenzialmente lo è sempre, ma comporta sempre dei costi, e spesso una fetta del prezzo da pagare è il vero amore. Raramente succede che due persone che si amano possano perseguire insieme ciascuno i propri sogni fino ad arrivare a realizzarli entrambi, senza compromettere un minimo il sentimento che esiste tra di loro. Intendiamoci, questo non si spegne mai del tutto, solo non può essere perseguito con il termine di famiglia, perché direbbe la parola fine ad uno o ad entrambi i sogni, o li ridimensionerebbe a tal punto da farli dimenticare e uscire dalla testa dei 2 innamorati. La solitudine è altra componente importante nei sogni, facendoci leggere neppure troppo tra le righe che li realizza in pieno solo chi non si perde troppo nell’amore vero, quello che spezza i tempi della vita delle persone. Fantastica in questo ambito Emma Stone, mai vista da me recitare così bene e capace con un suo monologo durante un colloquio di lavoro di entrarmi nelle ossa così tanto da mettermi i brividi. Ottima la musica scelta, ma essendo un musical questo mi sorprende relativamente; interessante il mix tra jazz e ritmi moderni. Ah sì, dimenticavo, il jazz, altro punto cardine della pellicola che viene sviscerato e raccontato in maniera approfondita: come sarebbe potuto essere altrimenti essendo regista il genio 31enne Damien Chazelle, per intenderci, quello del fenomenale Whiplash (2015)? Bravi anche tutti i comprimari, e belli gli effetti speciali. Ragazzi, forse non a tutti piacciono in senso assoluto i musical, ma … questa volta vi chiedo di fare una deroga alle vostre credenze, e di andare a vedere questo piccolo gioiello: avrà effetti importanti anche nelle vostre vita, aiutandovi forse a trovare dentro di voi le risposte giuste che già avete e che non siete ancora in grado di leggere nel modo migliore. Da non perdere.

Here’s to the ones who dream, foolish as they may seem, Here’s to the hearts that ache, Here’s to the mess we make (Mia – Emma Stone) La giovane aspirante attrice Mia è passata dagli studi universitari a servire caffè e brioche allo star system hollywoodiano che gravita nel bar dove lavora. Sebastian, dal canto …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Non Perdere

Summary : Commedia drammatica e musical con molto da dire. Battute esilaranti e prese in giro di Hollywood, storia di un amore con alti e bassi e del prezzo per realizzare i sogni, la solitudine del cuore. Bella analisi del jazz, Emma Stone e Ryan Gosling da Oscar. Da Non Perdere.

User Rating: 4.3 ( 2 votes)
83
La La Land - Locandina

 La La Land

Genere: CommediaDrammatici, Musical

InterpretiRyan Gosling, Emma Stone, J. K. Simmons, Finn Wittrock, Sandra Rosko, Sonoya Mizuno, John Legend, Hemky Madera, Ana Flavia Gavlak, Callie Hernandez

Durata: 126 minuti

Un film di: Damien Chazelle

Data di uscita: 19 Gennaio 2017

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close