Home / Drammatici / La Gabbia Dorata – La Jaula de Oro

La Gabbia Dorata – La Jaula de Oro

So che ogni cosa che vedremo sarà bellissima, che tutto andrà bene e che noi arriveremo dove vogliamo.
(Juan, Sara e Samuel – Brandon López, Rodolfo Dominguez, Karen Martínez)

Juan, Sara e Samuel vivono nei quartieri poveri e disagiati del Guatemala. Insieme decidono che la soluzione giusta per avere diritto ad un futuro migliore sia quello di organizzarsi e partire alla volta degli Stati Uniti d’America, dove sono certi di trovare lavoro e vita dignitosa.

Così i 3 adolescenti partono per un viaggio che gli farà attraversare tutto il Messico e nel quale si unisce ben presto al loro gruppo l’indio Chauk, che non ha alcun documento e non parla neppure spagnolo. La traversata si dipana attraverso i binari delle ferrovie a piedi oppure a bordo di treni merci che le attraversano, sprezzanti dei forti pericoli che quotidianamente questo tipo di spostamenti fa correre.

I ragazzi hanno un sogno da realizzare, ma la realtà si rivelerà essere estremamente diversa da quella che loro si aspettano.

Duro, crudo e senza false aspettative: così il regista Diego Quemada-Diez ha la forza di presentare questa pellicola che si presenta come essere uno dei capolavori cinematografici del 2013. Una storia che colpisce al cuore facendoci innamorare del viaggio di questi 3 giovanissimi disperati verso un futuro che pretendono sia per loro migliore del triste presente che li accompagna. In primis a colpire è la scelta dell’età anagrafica dei protagonisti abbinata al loro grado di maturità interiore: nel nostro Paese generalmente ci sogniamo di avere dei 14enni in grado di fare pensieri, ragionamenti e scelte del livello di quelle fatte da questo gruppetto. A questo si aggiunge la determinazione del gruppo nel provare a raggiungere il risultato prescelto, anche andando oltre ad antipatie e liti presenti al loro interno, e le ferite che tutto questo lascerà nelle loro vite, da abbinare con quelle che proverà lo spettatore vedendo il film. Bravi tutti gli interpreti, tra i quali spicca in modo particolare Juan alias Brandon López che vivrà un rapporto speciale con la neve, qualcosa che nel suo paese di origine non ha mai potuto sentire sulla pelle. Bellissima la fotografia e splendido il dipanarsi della trama lungo la direttrice delle ferrovie messicane, analisi e immagine perfetta di una nazione la cui cultura volge per molti versi già ad capolinea senza fine, proprio come una locomotiva che sta per arrivare alla propria stazione di arrivo e che proprio mentre vi approda ricomincia automaticamente il proprio percorso dall’inizio. Da non perdere assolutamente per comprendere meglio una zona del mondo troppo spesso dimenticata.

So che ogni cosa che vedremo sarà bellissima, che tutto andrà bene e che noi arriveremo dove vogliamo. (Juan, Sara e Samuel – Brandon López, Rodolfo Dominguez, Karen Martínez) Juan, Sara e Samuel vivono nei quartieri poveri e disagiati del Guatemala. Insieme decidono che la soluzione giusta per avere diritto ad un futuro migliore sia quello di organizzarsi …

Review Overview

AMAZING STARS

Assolutamente Sì

Summary : Duro, crudo e senza false aspettative. Uno dei capolavori cinematografici del 2013. Una storia che colpisce al cuore per l'età dei protagonisti, 14enni maturi e determinati. Bravi gli attori, analisi perfetta della società messicana e guatemalteca.

User Rating: 4.6 ( 2 votes)
91

La gabbia dorata - La Jaula de Oro - Locandina

La Gabbia Dorata – La Jaula de Oro

Genere: Drammatici

Cast: Brandon López, Rodolfo Dominguez, Karen Martínez, Carlos Chajon, Ramón Medína, Héctor Tahuite

Un film di: Diego Quemada-Diez

Durata: 102 minuti

Data di uscita: 7 Novembre 2013 (Italia)

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. E' ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close