Home / Biografici / Jersey Boys
Jersey Boys

Jersey Boys

Ne avevo sentite di tutte ma mai una voce come quella di Frankie Valli. Voglio assolutamente scrivere per questa voce.
(Bob Gaudio – Erich Bergen)

Anni Sessanta. Frankie e Tommy sono amici per la pelle. La coppia di ragazzi si arrangia insieme ad altri coetanei facendo qualche lavoretto ai limiti – e oltre – la legalità commissionatogli da “Gyp” Angelo de Carlo nell’ambiente degli italiani all’estero. Tommy sa però che la voce di Frankie è qualcosa di fenomenale, e da sempre vuole convincere il ragazzo a provare a sfondare negli ambienti discografici di New York. Detto fatto: i due, insieme a Bob e a Nick, creano i Four Seasons, il gruppo rivelazione del mondo del pop di quel periodo. Con la fama arriveranno però anche altri problemi, e i giovani dovranno imparare presto a crescere e a prendersi le proprie responsabilità nella loro vita.

L’ormai ultra celebrato regista Clint Eastwood traccia un confine preciso e una dimensione spaziale ben definita a quella che è stata la fase più importante della vita dei quattro membri dei Four Seasons, centrando in particolare il lavoro su Frankie Valli, il più prolifico dei quattro e forse quello più famoso di loro. Clint preferisce far parlare della storia del gruppo sempre o quasi agli altri 3 coprotagonisti, e raramente fa esprimere Frankie: questo permette a tutti noi che amiamo la sua musica e le sue canzoni di poterlo analizzare in modo più approfondito rispetto agli altri protagonisti e allo stesso tempo ci rende possibile una sorta di immedesimazione con il personaggio, in particolare per il fatto che Frankie era essenzialmente il figlio di immigrati italiani negli States. Questa condizione, comune a tantissimi connazionali in quel periodo e anche prima, è uno dei cardini del film, che è essenzialmente un viaggio alla ricerca del successo in un mondo che rifiuta il diverso e lo ghettizza senza rendersene neppure conto ma che, allo stesso tempo, è pronto ad aprirgli le porte della ribalta se questi è in grado di diventare un vero e proprio fenomeno di costume come è successo a Frankie e al suo gruppo musicale. Allo stesso tempo, il legame del ragazzo con il mondo della malavita organizzata di matrice italiana è evidente durante tutto il film, grazie anche alla magistrale interpretazione del boss Angelo di Carlo da parte di un Christopher Walken che non da segni di invecchiamento interiore e alla piccola ma fondamentale parte del noto attore Joe Pesci ben interpretato da Joseph Russo. Emerge così, in un clima gestito egregiamente da un sottofondo musicale scelto alla perfezione, la fotografia di un’ambiente che possiamo certamente definire non poi tanto diverso, purtroppo, dal mondo nel quale noi anche oggi viviamo. Amicizie, simpatie, gelosie, odi e amori si mischiano e scorrono via in modo veloce e interessante, anche se in effetti manca quella profondità che sarebbe stata la ciliegina sulla torta che avrebbe mischiato e fuso insieme tutti gli elementi. Bravissimi i quattro interpreti nella parte dei membri dei Four Seasons, un film da vedere senza ombra di dubbio e che vi farà impazzire con le sue musiche splendide e sgargianti che trasudano sentimenti forti e importanti. Anche se, a distanza di qualche tempo e a differenza ad esempio de Il Grande Gatsby (2013), tutto risulta appannato e lo si percepisce forse troppo lontano, è sicuramente utile per capire chi siamo, cosa vogliamo fare nella vita e che tipo di problemi ci potremmo – e ci potremo – trovare di fronte da adesso in poi perché, e lo ripetiamo, è un film sul passato che parla del presente in attesa del futuro.

Ne avevo sentite di tutte ma mai una voce come quella di Frankie Valli. Voglio assolutamente scrivere per questa voce. (Bob Gaudio – Erich Bergen) Anni Sessanta. Frankie e Tommy sono amici per la pelle. La coppia di ragazzi si arrangia insieme ad altri coetanei facendo qualche lavoretto ai limiti – e oltre – la …

Review Overview

AMAZING STARS

Da vedere

Summary : Amicizie, simpatie, gelosie, odi e amori si mischiano e scorrono via in modo veloce e interessante. Manca quella profondità che sarebbe stata la ciliegina sulla torta. Un film sul passato che parla del presente in attesa del futuro, bravissimi i 4 interpreti.

User Rating: 3.7 ( 1 votes)
75

Jersey Boys - Locandina

Jersey Boys

Genere: Biografici, Musica

Cast: John Lloyd Young, Erich Bergen, Michael Lomenda, Vincent Piazza, Christopher Walken, Mike Doyle, Renée Marino, Erica Piccininni, Francesca Eastwood, Freya Tingley, Ashley Leilani, Kathrine Narducci, James Madio, Sean Whalen, Steve Schirripa, Barry Livingston, Jeremy Luke, Silvia Kal, Steve Monroe, Phil Abrams, Ian Scott Rudolph, Alexis Krause, Johnny Cannizzaro, Aria Pullman, Kara Pacitto, Jacqueline Mazarella, Michael Patrick McGill, Jackie Seiden, Katelyn Pacitto, Joseph Russo, Meagan Holder, Danielle Souza, John Griffin, Joe Howard, Matt Nolan

Un film di: Clint Eastwood

Durata: 134 minuti

Data di uscita: 18 giugno 2014

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close