Home / Drammatici / In un posto bellissimo
In un posto bellissimo

In un posto bellissimo

Adriana: Quanto ridevate in quella stanza, sentivo solo ridere, ridere, ridere.
Lucia: Ci faceva ridere tutto.
(Adriana e Lucia – Piera Degli Esposti e Isabella Ragonese)

Lucia è una madre di famiglia che dedica la sua giornata alla crescita del figlio e allo sviluppo di un negozio di fiori situato in centro città. Da sempre ha fatto prendere a suo marito Andrea tutte o quasi le decisioni importanti della sua vita ma qualcosa di inaspettato cambia le regole del gioco.

Lucia scopre che Andrea la tradisce e questo la mette in crisi fortemente. A complicare le cose ci si mette l’incontro casuale con Feysal, immigrato che vende oggetti in strada e che da subito attira la sua attenzione in modo anomalo. La donna tramite questi due eventi da inizio ad un lento cambiamento che le farà ritrovare se stessa, cambiando la sua vita per sempre.

Dramma interiore di una donna che si rende conto con il passare dei giorni di trovarsi a vivere una vita che non ama con la persona sbagliata. Quella che ci viene presentata come una storia ricca di suspense dei sentimenti è in realtà una fotografia della vita di Lucia, che desta curiosità e voglia di capire meglio cosa c’è dentro l’anima di una persona all’apparenza chiusa ma in realtà molto, troppo sensibile. I problemi che la pellicola porta avanti sono quelli che possono capitare a chiunque, facilmente bloccato in una quotidianità che fa perdere il senso della vita stessa. La storia è troppo lenta e ha delle pause non positive per lo spettatore, che potrebbe facilmente faticare a legare le fila di alcuni punti della trama. A dare vivacità ci pensano solo i personaggi comprimari che esprimono decisamente una superiore forza narrativa. Brava Isabella Ragonese anche se troppo monocorde nelle sue espressioni e in una parte non sua, poco credibile invece Alessio Boni che non trasmette nulla di naturale nella recitazione. Bravissimi invece Piera Degli EspostiPaolo Sassanelli e Faysal Abbaoui, eccezionali le battute al vetriolo di Tatiana Lepore. Film girato da una donna con protagonista una donna ed adatto per la visione a donne sole da sempre o separate da poco oppure che vorrebbero farlo ma non ne trovano la forza. Da un lato le potrebbe aiutare, ma dall’altro potrebbe anche farle deprimere ulteriormente e questo non lo valuto qualcosa di positivo. Forte e un po’ spietata la sua visione fatalista e di conseguenza negativa di certe scelte di vita, personalmente non la condivido minimamente anche se la rispetto reputandola qualcosa di possibile e pienamente umano. Il film è purtroppo mediocre.

Adriana: Quanto ridevate in quella stanza, sentivo solo ridere, ridere, ridere. Lucia: Ci faceva ridere tutto. (Adriana e Lucia – Piera Degli Esposti e Isabella Ragonese) Lucia è una madre di famiglia che dedica la sua giornata alla crescita del figlio e allo sviluppo di un negozio di fiori situato in centro città. Da sempre …

Review Overview

AMAZING STARS

Mediocre

Summary : Dramma interiore di una donna che si rende conto di vivere una vita che non ama con la persona sbagliata. Forte e spietata la sua visione fatalista e negativa di certe scelte di vita. Per donne sole, neo separate o che voglio lasciarsi ma non ne trovano la forza.

User Rating: 2.85 ( 1 votes)
47
In un posto bellissimo - Locandina

In un posto bellissimo

Genere: Drammatici

Attori: Isabella Ragonese, Alessio Boni, Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo, Faysal Abbaoui, Tatiana Lepore, Teresa Acerbis

Un film di: Giorgia Cecere

Durata: 100 minuti

Data di uscita: 27 agosto 2015

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close