Home / Commedia / In guerra per amore
In guerra per amore

In guerra per amore

Flora: Se tu vai a parlare con mio padre e gli chiedi la mia mano, è fatta!
Arturo: Dove abita?
Flora: In Sicilia.
Arturo: In Sicilia in questo momento c`è soltanto la Seconda Guerra Mondiale in Corso …
(Arturo e Flora – Pif e Miriam Leone)

Dopo aver esordito col folgorante La mafia uccide solo d’estate (2013) con tanto di David di Donatello per la miglior opera prima, Pif (al secolo Pierfrancesco Diliberto) torna sui grandi schermi con questo suo lungometraggio numero 2 che, con un occhio attento alla documentazione ed un altro all’entertainment, cerca in tutti i modi di confermare quelle qualità che hanno saputo valorizzare questo personaggio uscito dalla tv (era uno de Le Iene Show).
In questo nuovo film le gesta partono dai primi anni ’40, quelli della Seconda Guerra Mondiale, contesto scelto per raccontare un’opera sentita e ricca di situazioni, senza peli sulla lingua e filtrata con un vero amore per la comicità.
Ovviamente anche protagonista, al fianco di Pif troviamo anche Miriam Leone, Andrea Di Stefano regista di Escobar (2016) con Benicio del Toro, Josh Hutcherson e Brady Corbet – recuperatelo se vi riesce – , Stella Egitto e Maurizio Marchetti.
La storia parte dalla New York del 1943, dove l’immigrato italiano Arturo Giammarresi (Pif) lavora come cameriere in un ristorante, vivendo un’intensa e travagliata storia d’amore con la bella Flora (Leone), sua compatriota.
Solo che lei è promessa al figlio di un potente boss, quindi l’idea di un sentimento che porti a buon fine sembra essere lontana per i due, salvo però compiere un ulteriore gesto: Arturo dovrà andare in Sicilia e chiedere la mano della ragazza ai genitori di lei.
Unico modo per arrivare laggiù è arruolarsi nell’esercito americano, che sta sbarcando da quelle parti per combattere il nemico fascista, e una volta sul posto il giovane italiano scoprirà le dure e amare sorprese del posto.
Basta guardare la dispendiosità visiva dell’opera, che va da ricchi effetti speciali a scenografie che ricostruiscono gli anni ‘40, per capire l’ambizione di questa pellicola ma, stando a quanto fatto già in passato, ci saremmo aspettati da Pif qualcosa di più originale e ragionato a livello emozionale. Sulle prime quasi si ha a che fare con il solito omaggio sentito rivolto agli irraggiungibili comici “di una volta”, come Charlie Chaplin, o quelli di oggi che non hanno più la verve “di una volta”, come Roberto Benigni.
Ma purtroppo Pif casca nel noioso gioco di realizzare un’opera commemorativa ricca di sottile ironia e che rimanda stancamente a lungometraggi et simili dai risultati compiuti, La vita è bella (1997) in primis, tant’è che viene citato nella scena della traduzione americano/italiano, il tutto però senza avere un minimo di mordente e una carica emotiva ben giocata.
Insomma, per una buona ora e mezza assistiamo ad una serie di sottotrame presenti durante la Seconda Guerra Mondiale (la storia principale, quella dei due invalidi, l’altra della madre di famiglia con figlio e suocero a carico, quella del tenente americano interpretato dal buon Di Stefano), ma delle quali a ben volere non ce ne può importar di meno, perché poi in conclusione tutto si riduce ad un riuscito finale, quello sì ricco ed incalzante, una sorta di prequel a sorpresa de La mafia uccide solo d’estate (2013).
Ma è fin troppo poco per salvare l’intera operazione alle spalle di questo ultimo lavoro. Peccato.

Flora: Se tu vai a parlare con mio padre e gli chiedi la mia mano, è fatta! Arturo: Dove abita? Flora: In Sicilia. Arturo: In Sicilia in questo momento c`è soltanto la Seconda Guerra Mondiale in Corso … (Arturo e Flora – Pif e Miriam Leone) Dopo aver esordito col folgorante La mafia uccide solo …

Review Overview

AMAZING STARS

Mediocre

Summary : Ricchi effetti speciali e belle scenografie che riprendono gli anni ‘40 anche se ci saremmo aspettati da Pif qualcosa di più originale e ragionato a livello emozionale. Poco il mordente presente in tutta la lavorazione, a parte il riuscito finale che non ce la fa a riscattarla. Peccato.

User Rating: 3.3 ( 3 votes)
40
In guerra per amore - Locandina

 In guerra per amore

Genere: CommediaDrammatici

Attori: Pif, Andrea Di Stefano, Sergio Vespertino, Maurizio Bologna, Miriam Leone, Samuele Segreto, Stella Egitto, Antonello Puglisi, Vincent Riotta, Maurizio Marchetti, Orazio Stracuzzi, Mario Pupella, Lorenzo Patané, Aurora Quattrocchi, David Mitchum Brown

Durata: 99 minuti

Un film di: Pif

Data di uscita: 27 ottobre 2016

About Mirko Lomuscio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close