Home / Commedia / Il mondo fino in fondo
Il mondo fino in fondo

Il mondo fino in fondo

Se cambi la tua vita, forse qualcuno cambierà la sua!
(Manuela Martelli)

Tutto ha inizio ad Agro, un paesino del Nord Italia: i due fratelli Davide e Loris lavorano presso una fabbrica di famiglia. Davide ha diciotto anni ed inizia ad avere una crisi esistenziale perché essendo gay ha difficoltà ad interagire con la sua famiglia, soprattutto con il fratello trentenne il quale ha una visuale di vita molto più ristretta seguendo le convinzioni arretrate e razziste del padre, per di più sposato e in attesa di un figlio. Tutte queste paure ad affrontare i disaccordi in famiglia spingono Davide ad imbarcarsi in un lungo viaggio per vivere serenamente la sua omosessualità senza doversi coprire o nascondere. Così un giorno parte con il fratello per andare a vedere una partita dell’Inter, la loro squadra del cuore, che si disputerà a Barcellona.

In Spagna Davide conosce Andy un ragazzo senza fissa dimora, un attivista cileno scapestrato al quale il pensiero degli altri non importa anzi cerca di provocarli, tutto l’opposto di Davide. Affascinato da questa persona decide di seguirlo e partono per il Cile: lì viene a contatto con un mondo a lui sconosciuto fatto di lotte ecologiste con a capo una ragazza, Ana, che si rileverà l’ex ragazza di Andy. A volte nella vita si fanno delle follie per sentirsi liberi davvero, per iniziare a vivere la nostra vita come volevamo da molto tempo e ci si ritrova a fare azioni che non ci saremmo mai sognati di fare ma che sono cariche di speranze, che fanno vibrare ogni fibra del nostro corpo. Spesso non è necessario mollare tutto e andare in capo al mondo anche se ci può sembrare la strada più facile ma sono sufficienti piccole rotture, l’importante è che si riesca ad ingranare la prima e mettersi in marcia sulla strada che fa per noi. Da qui ha inizio il suo viaggio verso l’ignoto, verso un nuovo mondo, ma purtroppo non tutto va come previsto. Il fratello parte per andarlo a cercare con l’intenzione di riportarlo a casa ignaro delle motivazioni che hanno spinto Davide ad abbandonarlo. Davide vuole seguire a tutti i costi  il suo pseudo amico o meglio amore Andy ma si renderà conto di non essere ricambiato. Ha però ormai fatto una scelta e non vuole tornare in quella città di provincia.

Una pellicola che fa un mix di scene che fanno sorridere ad attimi di drammaticità e di lotte. Bravo il regista che ha saputo condire e parlare di temi diversi con molta fluidità affrontando passi molto importanti come l’omosessualità e di come questi ragazzi hanno difficoltà ad esprimersi in famiglia, è anche un racconto sulla libertà di chi si trova o vuole stare fuori dall’ordinario, come Davide, oppure come gli ecologisti guidati da Ana stanchi di dover sottostare alle prepotenze dello Stato e veder danneggiare il loro paese per motivi di lucro, perciò sono pronti a combattere fino all’ultimo per fare in modo che questo non accada, combattere anche contro un sistema marcio che invece di dare toglie solo. Una storia on the road che parte da Santiago del Cile e arriva fino alla Patagonia con ambientazioni molto particolari e un finale sorprendente, con un paesaggio da mozzare il fiato. Forse alla fine riflettendoci l’unica persona che cambia veramente nel suo percorso è Loris che per cercare il fratello affronta molte difficoltà senza lasciarsi abbattere ma stringendo i denti e continuando nel suo intento, combattendo e mettendosi in gioco e riscoprendo anche un qualcosa in più sull’altro e molto su se stesso e l’amore, allargando le sue vedute così provinciali ma soprattutto ritrovando un rapporto con il fratello che nel crescere era andato perso. Un cast molto preparato fatto di Luca Marinelli (Loris), Filippo Scicchitano (Davide), Cesare Serra (Andy), Manuela Martelli (Ana), Alfredo Castro (Lucho) e con la partecipazione di Barbora Bobulova (Giulia). E’ un film da vedere.

Se cambi la tua vita, forse qualcuno cambierà la sua! (Manuela Martelli) Tutto ha inizio ad Agro, un paesino del Nord Italia: i due fratelli Davide e Loris lavorano presso una fabbrica di famiglia. Davide ha diciotto anni ed inizia ad avere una crisi esistenziale perché essendo gay ha difficoltà ad interagire con la sua famiglia, …

Review Overview

AMAZING STARS

Da vedere

Summary : Nella vita si fanno delle follie per sentirsi liberi davvero, per iniziare a vivere la nostra vita come volevamo da molto tempo e ci si ritrova a fare azioni che non ci saremmo mai sognati di fare ma che sono cariche di speranze. Paesaggio da mozzare il fiato.

User Rating: 3.8 ( 1 votes)
72

Il mondo fino in fondo - locandina

 Il mondo fino in fondo

Genere: Drammatici, Commedia

Cast: Luca Marinelli, Filippo Scicchitano, Barbora Bobulova, Camilla Filippi, Cesare Serra. Alfredo Castro, Manuela Martelli, Vittorio Lomartire, Diego Ribon, Francesco Colella, Alessia Donadio, Viola Sartoretto, Carlo Alberto Cravino

Un film di: Alessandro Lunardelli

Durata: 95 minuti

Data di uscita: 30 aprile 2014

About Laura Lunadei

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close