Home / Documentari / Il Mistero di Dante
Il Mistero di Dante

Il Mistero di Dante

Sii ciò che sei, perché se fossi ciò che non sei, non saresti ciò che sei.
(Dante Alter Ego – F. Murray Abraham)

In uscita nelle sale cinematografiche italiane il 14 febbraio 2014 nel giorno di San Valentino, si tratta di una scelta dell’autore in omaggio al gruppo iniziatico fiorentino del quale il grande poeta faceva parte, I Fedeli dell’Amore. Un amore che non si cela solo dietro ad un sentimento ma che va oltre quello che per noi può essere il naturale, un amore inteso come complesso, un percorso che parte dalle tenebre, dalle oscurità del nostro animo, del nostro io interiore passando per diverse sfaccettature fino ad elevarsi verso la luce, verso l’immenso per dare inizio all’iniziazione. Questo film-documentario o film-fiction come lo si vuol definire ci dà dei cenni o spunti su cui riflettere e ci rivela i segreti che si celano dietro ad una tra le più importanti figure della nostra storia. Autore del celebre poema la Divina Commedia dal quale fin dall’Ottocento, numerosi studiosi hanno cercato di svelare cosa si nasconde dietro le parole di Dante, cosa lui volesse dire veramente non solo in una spiegazione a livello scolastico ma in un qualcosa di più profondo. Ci sono due diversi modi per poter interpretare le terzine dantesche: uno esoterico (interiorità) e l’altro exoterico (esteriorità); il primo è un insieme di insegnamenti e pratiche di una religione legati ad una conoscenza elevata, segreta e iniziatica, con nozioni profonde riguardanti la vita, il mondo e la natura del divino e del materiale; il secondo è una forma di religiosità che non si avvale di riti iniziatori ma è basata su simboli esteriori. Entrambi rappresentano due versanti di una medesima dottrina. Il film prende il via con una domanda, seguendo poi un flusso di risposte, opinioni e riflessioni da parte di una serie di studiosi e professori. Il presunto misticismo che si cela dietro Dante è nel suo viaggio attraverso tre livelli: scendere nell’inferno per poi attraversare il purgatorio fino ad elevarsi nel paradiso. O voi ch’avete li’ntelletti sani, mirate la dottrina che s’asconde sotto ‘I velame de li servi strani, l’autore in questa citazione ci parla degli iniziati e della dottrina insita sotto il velame del poeta. In realtà si può dire che Dante non nasconde nulla nelle sue terzine ma che siamo noi spettatori capaci di farci influenzare per il nostro animo debole e suscettibile a tutte le cose extra-terrene di cui percepiamo l’esistenza ma delle quali non conosciamo la natura, e per questo le facciamo insediare nelle nostre menti restandone talvolta prigionieri. Il viaggio di miglioramento dell’uomo deve partire da una purificazione dei preconcetti culturali, sociali e morali che si sono acquisiti durante il corso della vita, e per fare questo bisogna scendere nel nostro profondo affrontando le nostre paure per poi trasformare l’uomo in un essere migliore con la capacità di riuscire a vedere le cose non soltanto sotto la forma apparente ma nella loro essenza. Il film è girato nei sotterranei di Torinocittà esoterica per eccellenza, luogo in cui il regista, attraverso una metafora, dà l’avvio all’ascesa nell’Inferno di due intervistatori che attraverso stretti corridoi e cunicoli arrivano sino ad una stanza dove una luce rappresenta l’arrivo al paradiso e quindi al superamento dei tanti insidiosi dubbi che si creano durante il viaggio. L’ intento culturale del regista che prova ad accendere nelle menti degli spettatori è la curiosità in merito ad un mito che sin dal 1300 entusiasma e stimola studiosi e non, stimolandoli a scoprire cosa si cela dietro quella che è la commedia per eccellenza, e a mettere un punto di riflessione su cosa ci sia dietro a questo misterioso autore. Discreta visione per chi appassionato di Dante vorrebbe rivivere il viaggio interiore dell’anima.

Sii ciò che sei, perché se fossi ciò che non sei, non saresti ciò che sei. (Dante Alter Ego – F. Murray Abraham) In uscita nelle sale cinematografiche italiane il 14 febbraio 2014 nel giorno di San Valentino, si tratta di una scelta dell’autore in omaggio al gruppo iniziatico fiorentino del quale il grande poeta …

Review Overview

AMAZING STARS

Sufficiente

Summary : Girato nei sotterranei di Torino, città esoterica per eccellenza. Erudito studio su come interpretare le terzine dantesche: uno esoterico (interiorità) e l’altro exoterico (esteriorità). Per chi appassionato di Dante vorrebbe rivivere il viaggio interiore dell’anima.

User Rating: 4.65 ( 1 votes)
55

Il mistero di Dante - Locandina

Il mistero di Dante

Genere: Documentari

Cast: F. Murray Abraham, Taylor Hackford, Franco Zeffirelli, Christopher Vogler, Silvano Agosti, Diana Dell’Erba, Valerio Manfredi, Mamadou Dioume, Gabriele La Porta, Roberto Giacobbo, Riccardo Di Segni, Abd al Wahid Pallavicini, S.E. Agostino Marchetto, Massimo Introvigne, Giancarlo Guerreri, Marcello Vicchio, Aurora Di Stefano, Franco Beltrame, Alice Lussiana Parente, Elena Presti, Vittorio Boscolo, Cesare Scova, Marco Sabatino, Francesca Ruiz, Attilio Cottura, Silvia Farinetti, Letizia Leardini, Pierluigi Ferrero, Lucrezia Verde, Marta Casini, Simone Nepote André, Diego Casale, Giovanni Pilone, Alessio Giusti, Carlo Lege, Rodolfo Tabasso, Renato Sitzia, Guido Franza, Walter Fiorio, Waldemara Lentini, Sophie Chic, Vittoria Sanvincente, Michela di Martino, Pablo Cappellato, Susan Clodia Tonso, Enrico Mondino, Alina La Costa

Un film di: Louis Nero

Durata: 90 minuti

Uscita: 14 febbraio 2014

 

About Laura Lunadei

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close