Home / Commedia / Grand Budapest Hotel

Grand Budapest Hotel

Non ha davvero senso fare alcunché nella vita perché tutto finisce in un batter d’occhio e all’improvviso arriva il rigor mortis.
(Il signor Gustave – Ralph Fiennes)

Un Giovane Scrittore si trova in un vecchio hotel della fine degli anni ’60 quando, durante un colloquio un po’ casuale con il proprietario dello stabile, questi decide di raccontargli la sua storia e in particolare come è entrato in possesso del posto.

Tanti anni prima Mr. Moustafa, questo il nome del ricco possidente, era un giovane aiutante del Gran Budapest Hotel, Il neoassunto Zero, suo nome allora, si era messo a disposizione del concierge Monsieur Gustave, che fungeva all’atto pratico da direttore del posto. Gustave era il favorito delle ricche anziane donne che visitavano spesso il locale e proprio una di queste, Madame D., gli lascia in eredità dopo la sua morte un quadro dal valore inestimabile. Dimitri, figlio della donna, accusa Gustave di essere colpevole della morte di quest’ultima e lo fa incarcerare. Sarà proprio il novellino Zero a trovare un modo per risolvere tutta la situazione.

Un cast spettacolare che recita ad altissimi livelli prende parte alla nuova scintillante commedia sopra le righe del maestro del genere Wes Anderson. Ci sono cose di Wes che non finiscono mai di stupire: i colori fantasmagorici che riesce ad abbinare in modo unico fanno da contraltare ad un trucco di tutti gli attori, comparse comprese, a cui si dedica un’attenzione pressoché maniacale. Eppure questo non basterebbe minimamente a spiegare il mondo di Anderson, fatto di perfetti equilibri tra le distanze e le posizioni di ogni oggetto, persona e altro in una maniera che rende il suo cinema un’esperienza unica da vedere. Nel film presente tutto questo fa da scatola ad una storia che vuole battere il tasto in modo neppure troppo leggero sulla questione razziale e su come gli equilibri nel mondo si stiano decisamente spostando. Zero, nel film interpretato dall’ottimo esordiente Tony Revolori, incarna perfettamente l’archetipo dell’immigrato partito da un paese povero in cerca di fortuna e che da un lato inizia una storia d’amore con una ragazza del posto, qui una bellissima Agatha con le fattezze di Saoirse Ronan, e dall’altro viene preso sotto la sua ala protettrice da Monsieur Gustave, un Ralph Fiennes semplicemente spettacolare, che tra un rimprovero e una strigliata lo aiuta a capire il mondo in cui si trova e ad amalgamarsi alla perfezione in esso. Ma questa pellicola non è solo una fotografia sul miscuglio culturale in giro per il mondo: il regista infatti utilizza lo svariato numero di star presenti mischiandole a delle semplici comparse al fine di rappresentare il crogiolo relativo al livello culturale ed economico in atto nell’Europa, un continente che non è più quello di prima. Anderson scherza, ride e prende in giro gli spettatori, ma sotto tutto questo c’è un modo tutto suo di analizzare il problema del futuro dell’Europa a cui tutt’ora non sembra il nostro continente sia ancora riuscito a trovare una risposta concreta e reale. Forse però dovremmo tutti seguire il consiglio di Wes: lasciarci andare, ed accettare senza rivoltarci un mondo che non vedrà solo i paesi del G8 dettare l’agenda politica e culturale nel nostro pianeta.

Non ha davvero senso fare alcunché nella vita perché tutto finisce in un batter d’occhio e all’improvviso arriva il rigor mortis. (Il signor Gustave – Ralph Fiennes) Un Giovane Scrittore si trova in un vecchio hotel della fine degli anni ’60 quando, durante un colloquio un po’ casuale con il proprietario dello stabile, questi decide …

Review Overview

AMAZING STARS

Da non perdere

Summary : Cast spettacolare, commedia del maestro Wes Anderson. Colori sgargianti, trucco degli attori molto curato, distanze ed equilibri della fotografia perfetti. Ottimo esordio di Tony Revolori, temi la questione razziale analizzata con ironia e l'Europa in disfacimento.

User Rating: 4.55 ( 1 votes)
89

Grand Budapest Hotel - Locandina

 Grand Budapest Hotel

Genere: Commedia

Cast: Ralph Fiennes, F. Murray Abraham, Tony Revolori, Mathieu Amalric, Adrien Brody, Willem Dafoe, Jeff Goldblum, Harvey Keitel, Jude Law, Bill Murray, Edward Norton, Saoirse Ronan, Jason Schwartzman, Léa Seydoux, Tilda Swinton, Tom Wilkinson, Owen Wilson, Bob Balaban

Un film di: Wes Anderson

Durata: 100 minuti

Data di uscita: 10 aprile 2014

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close