Home / Drammatici / Gifted – Il dono del talento

Gifted – Il dono del talento

È una persona buona. Mi voleva prima che io fossi intelligente.
(Mary Adler – Mckenna Grace)

Mary Adler: Dio esiste?
Frank Adler: Non lo so.
Mary Adler: Dai dimmelo.
Frank Adler: Vorrei farlo se potessi. Ma non lo so. Nessuno lo sa.
Mary Adler: Roberta lo sa.
Frank Adler: No. Roberta ha fede. Ed è una gran cosa avere fede. Ed è una gran cosa da avere. Ma la fede è in ciò che pensi e in ciò che senti, non in ciò che sai.
Mary Adler: E allora Gesù?
Frank Adler: Amo quell`uomo. Fai quel che Lui dice. Sai che ti dico, però – in un modo o nell’altro finiremo tutti insieme alla fine.
(Mary Adler e Frank Adler – Mckenna Grace e Chris Evans)

Frank Adler, single che di professione ripara barche a motore, cresce sua nipote Mary fin da quando la bambina ha perso la madre. Quando Mary torna controvoglia a scuola, la sua maestra Bonnie Stevenson intuisce subito il segreto della giovane e ne parla alla preside; sì, perchè Mary è un genio dalle doti intellettive uniche, e merita di andare ad una scuola adatta alle sue capacità mentali.

Ma Frank si oppone a questo: lui vuole che Mary possa fare una vita normale quanto più possibile, quella di una bambina di 7 anni esattamente come tutte le altre sue coetanee. E l`arrivo della nonna materna Evelyn non aiuta, anzi. Evelyn intenta una causa in tribunale per sottrarre la patria potestà di Mary a Frank e mandarla in una scuola speciale. Ma cosa vuole davvero Mary?

Dramma che affronta il tema dei rapporti sociali e intrafamiliari nel caso in cui uno dei membri della famiglia ha delle capacità intellettive al di sopra della media. Questa tematica fu già affrontata in passato da Jodie Foster sia come attrice che come regista con Il mio piccolo genio (1991) anche se lì il fuoco era sul rapporto tra madre e figlio. Questa volta, invece, tutto si concentra nel legame che tiene insieme la piccola Mary – brava McKenna Grace – con suo zio Frank. Due esseri umani estremamente diversi, almeno a prima vista, perchè la pellicola andando avanti ci regala invece due persone che hanno tantissime cose in comune, sicuramente molte più di quante entrambi ne possano avere con la egocentrica Evelyn. Ed è assolutamente una scoperta vedere Chris Evans, il bellissimo Capitan America tutto muscoli e forza fisica di Captain America: Il primo vendicatore (2011), The Avengers (2012), Captain America – The Winter Soldier (2014), Avengers: Age of Ultron (2015) e Captain America: Civil War (2016), essere anche molto bravo e diventare completamente umano sia nei gesti che nelle espressioni, aprendo una nuova strada nel suo futuro di attore che lo porterà di questo passo molto, molto lontano. Non è mai stato facile per un genitore (o anche uno zio) gestire un figlio (o un nipote) mentalmente superdotato, e Frank deve riuscire a capire veramente, insieme con Mary, dove si colloca la linea di confine tra la normalità e la genialità di un bambina, prima che possa essere troppo tardi prorio per quest`ultima, non ancora abbastanza matura da poter decidere da sola quale sia la cosa giusta da fare. In questo contesto si vanno ad inserire tutti gli altri modelli di rapporti umani interfamiliari che ci sono tra Frank e sua madre Evelyn e tra questa e sua nipote Mary, e di rapporti umani esterni alla famiglia, come quelli tra Frank e la dolce Bonnie e tra la vicina di casa Roberta Taylor (realistica Octavia Spencer nella parte) e Mary. A conti fatti, prima di essere geni si deve essere bambini, per non rischiare di non arrivare mai a diventare dei veri adulti. Manca alla trama una consequenzialità meglio organizzata, e questo può far percepire allo spettatore degli aspetti slegati dal resto e potrebbe portalo a sentire una certa lentezza nello svolgersi delle fasi della pellicola. Splendida la fotografia del film, alcuni scorci dei tramonti sul paesaggio della Florida dove tutto è ambientato fanno venire i brividi per quanto sono belli. Un lavoro nel complesso buono e che va visto soprattutto per la metamorfosi del suo principale protagonista.

 

È una persona buona. Mi voleva prima che io fossi intelligente. (Mary Adler – Mckenna Grace) Mary Adler: Dio esiste? Frank Adler: Non lo so. Mary Adler: Dai dimmelo. Frank Adler: Vorrei farlo se potessi. Ma non lo so. Nessuno lo sa. Mary Adler: Roberta lo sa. Frank Adler: No. Roberta ha fede. Ed è …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Dramma che affronta il tema dei rapporti sociali e intrafamiliari quando uno dei membri della famiglia è un genio ed è ancora un bambino. Interessante capire dove si colloca la linea di confine tra la normalità e la genialità, e godersi la metamorfosi splendida di Chris Evans.

User Rating: 3.35 ( 1 votes)
67
 Gifted – Il dono del talento

Genere: Drammatici

Interpreti: Chris Evans, Mckenna Grace, Lindsay Duncan, Octavia Spencer, Jenny Slate, Michael Kendall Kaplan, John M. Jackson, Glenn Plummer, John Finn, Julie Ann Emery, Keir O’Donnell, Jona Xiao, Kelly Collins Lintz

Un film di: Marc Webb

Durata: 101 minuti

Data di uscita: 1 Novembre 2017

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close