Home / Commedia / Ghostbusters
Ghostbusters

Ghostbusters

Quale parte di “piccolo e amichevole” non capisce?
(Patty Tolan – Leslie jones)

In un periodo in cui Hollywood punta sul sicuro estendendo le saghe con prequel e sequel e continuamente rifacendo i suoi successi anche il cult Ghostbusters – Acchiappafantasmi (1984) di Ivan Reitman torna con un cast femminile. Nuova estensione di un’altra caratteristica del cinema americano di oggi: rilanciare il potere femminile ovunque, sia in storie nuove, come in Hunger Games (2012) sia riscrivendo storie note con altri punti di vista.

Abby ed Erin sono una coppia di scrittrici semi sconosciute che decidono di pubblicare un libro sui fantasmi. La loro tesi consiste nell’affermare che questi sono assolutamente reali. Tempo dopo Erin ottiene un prestigioso incarico come docente della Columbia University. Quando il libro sugli spettri, ormai dimenticato, ricompare, diventerà lo zimbello della facoltà e sarà costretta a lasciare il lavoro. La sua credibilità è persa ed Erin decide a quel punto di riunirsi ad Abby aprendo una ditta di acchiappafantasmi. Scelta che si rivela vincente: Manhattan è invasa da una nuova ondata di spettri e non ci sarà altro da fare per il team che dargli la caccia. A loro si uniranno Holtzmann, un genio dell’ingegneria, che in base ai concetti stilati da Abby ed Erin è intenta a costruire l’attrezzatura adatta per combatterli. E infine Patty si unisce al gruppo da ultima arrivata, come l’esperta degli angoli più oscuri di New York, dopo una turbolenta esperienza di lavoro alla metropolitana, ed elemento chiave per capire dove sono i fantasmi, e che cosa sta accadendo a Manhattan. Al gruppo si aggiungerà Kevin, un inetto anche nel prendere le telefonate, molto naif ma molto affascinante con la passione da acchiappa fantasmi.

L’elemento femminile è l’unica novità per una ripresa dove non sono gli effetti speciali dei fantasmi a essere l’elemento innovativo ma la divertente prospettiva di vedere ricostituita l’agenzia di acchiappa fantasmi da un gruppo di donne giunte da varie delusioni lavorative e professionali. Oggi ancor più di ieri la crisi lavorativa è un tema universale che unisce idealmente a distanza di tempo le motivazioni dei due film. Curioso che gli spazi dell’agenzia debbano essere contesi con un ristorante cinese, realtà economica e sociale imperante ovunque. Un elemento moderno è che uno dei motivi per la perdita del lavoro delle donne coinvolte sia la diffusione di un video virale in rete. Nuove situazioni per il ricorso di medesime dinamiche umane.

Il divertimento gioca sulla difficoltà che questo gruppo di donne ha per fare accettare la sua attività. Le quattro colleghe vorrebbero definirsi un ente di ricerca del paranormale ma vengono sempre bollate come acchiappafantasmi tanto da diventare brand diegetico tutt’uno col titolo del film.

Divertente l’unica presenza maschile che qui è il loro assistente Kevin, assunto per disperazione. Il personaggio, nel corpo dell’aitante Chris Hemsworth, tanto bello quanto volutamente stupido, nonostante un paio di occhiali inutilmente portati per dare serietà. Così tonto e tenero, per il senso materno del gruppo oltre che per il fascino che qualcuna comunque subisce, diventa elemento surreale ed indispensabile, a un  certo punto. La sua spiritosa presenza è un simpatico bonus aggiuntivo al film.

Gli elementi divertenti del film hanno un raccordo più adrenalinico in alcune scene, come il concerto rock e l’hotel dove un’apocalisse di fantasmi e di effetti riunisce i personaggi in scontri totali.

Del film non sembra rimanere più del risultato dell’esperimento del rifacimento attuale e al femminile di un classico degli anni ottanta ma nel complesso rimane godibile, sperando che non apra la strada alla conversione di genere di tutto il patrimonio cinematografico esistente ma piuttosto dia adito a storie originali.

Quale parte di “piccolo e amichevole” non capisce? (Patty Tolan – Leslie jones) In un periodo in cui Hollywood punta sul sicuro estendendo le saghe con prequel e sequel e continuamente rifacendo i suoi successi anche il cult Ghostbusters – Acchiappafantasmi (1984) di Ivan Reitman torna con un cast femminile. Nuova estensione di un’altra caratteristica del cinema …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Il riciclo del cult anni Ottanta al femminile è godibile omaggiando senza ricopiare l'originale e offrendo una divertente prospettiva al femminile degli acchiappafantasmi. Piacevole Chris Hemsworth nel ruolo di aiutante tonto del gruppo.

User Rating: 2.8 ( 2 votes)
61

 Ghostbusters

GenereFantasyCommedia

Interpreti: Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon, Leslie Jones, Charles Dance, Michael K. Williams, Chris Hemsworth, Andy Garcia, Matt Walsh, Pat Kiernan, Dan Aykroyd, Bill Murray, Ernie Hudson, Annie Potts, Elizabeth Perkins, Michael Kenneth Williams

Durata: 108 minuti

Un film di: Paul Feig

Data di uscita: 28 luglio 2016

 

 

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close