Home / Drammatici / L’uomo senza sonno
L’uomo senza sonno

L’uomo senza sonno

Chi sei?… Lo so chi sei… Lo so chi sei… Lo so chi sei… Lo so chi sei…
(Trevor Reznik – Christian Bale)

Se fossi più magro non esisteresti…
(Stevie – Jennifer Jason Leigh)

Trevor Resnik lavora in una fabbrica come operaio metalmeccanico, ma non è questo a metterlo in difficoltà negli ultimi tempi. L’uomo non riesce a dormire da un anno e cerca di far passare le giornate grazie alla routine della catena di montaggio e del sesso a pagamento sempre con la stessa prostituta.

Tutto questo lo ha fatto diventare estremamente magro ed è da qualche giorno che vede cose strane che lo portano a avere dei dubbi su ogni persona che conosce, alla costante ricerca di risposte che sembrano non arrivare mai.

Collocato a metà tra il thriller e il dramma, questo film di Brad Anderson colpisce per alcuni punti in particolare che lo rendono qualcosa da dover vedere nell’arco della propria vita. Prima di tutto la lentezza della trama, studiata dal regista appositamente per far sentire allo spettatore lo stato di vita onirica in cui vive il protagonista. L’obiettivo è raggiunto in pieno: nella visione ci si sente quasi perduti nella condizione di Trevor Resnik, senza risposte e senza strumenti per trovarle. Tutto questo è rafforzato dalla prestazione offerta da Christian Bale da poco lanciato grazie ad American Psycho (2000), straordinario nella recitazione e dimagrito per il set di circa 30 chili. Il regista sfrutta in pieno questo dimagrimento, sforzandosi di enfatizzarlo ad ogni occasione possibile per rafforzare l’instabilità e la paura dell’uomo, arrivando totalmente a confondere cosa sia realtà e cosa sia finzione anche in chi guarda. Il punto debole di tutto questo è paradossalmente lo stesso del suo punto di forza: la lentezza è davvero esasperata e non a tutti piace questo genere di cinema. L’esperienza è gratificante comunque potenzialmente per tutti, in quanto permette di provare ed osservare qualcosa che non è certo una pellicola comune e banale nella sua composizione e svolgimento. Da vedere.

Chi sei?… Lo so chi sei… Lo so chi sei… Lo so chi sei… Lo so chi sei… (Trevor Reznik – Christian Bale) Se fossi più magro non esisteresti… (Stevie – Jennifer Jason Leigh) Trevor Resnik lavora in una fabbrica come operaio metalmeccanico, ma non è questo a metterlo in difficoltà negli ultimi tempi. L’uomo non …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Tra thriller e dramma colpisce la lentezza della trama, studiata per far vivere allo spettatore lo stato di esistenza onirica del protagonista. Ci si sente perduti senza risposte e strumenti per trovarle, confondendo realtà e finzione. Ottimo Christian Bale.

User Rating: 3.8 ( 1 votes)
79
L'uomo senza sonno - Locandina

L’uomo senza sonno

Genere: Drammatici, Thriller

Attori: Christian Bale, Jennifer Jason Leigh, Aitana Sánchez-Gijón, John Sharian, Michael Ironside, Larry Gilliard Jr, Reg E. Cathey, Anna Massey, Matthew Romero Moore, Robert Long, Colin Stinton, Craig Stevenson, Ferran Lahoz, Jeremy Xido, Norman Bell

Un film di: Brad Anderson

Durata: 101 minuti

Data di uscita: 19 novembre 2004

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close