Home / Drammatici / Demolition – Amare e Vivere
Demolition – Amare e Vivere

Demolition – Amare e Vivere

Cara Società Campione nella Vendita: ho messo cinque quartini nella tua macchina e sono andato avanti spingendo B2, la qual cosa mi avrebbe dovuto dare delle noccioline M&M. Purtroppo, non lo ha fatto. Ho trovato questa cosa incredibile, dal momento che ero davvero affamato, e anche mia moglie era morta dieci minuti prima.
(Davis – Jake Gyllenhaal)

Il giovane Davis lavora nel mondo della finanza con notevole fortuna economica. Sposato con Julia, figlia del proprietario dell’azienda Phil, la sua vita cambia improvvisamente quando un grave incidente di macchina lascia la moglie Julia senza vita. Questo dramma fa sentire improvvisamente Davis vuoto e con una vita che ha perso la sua usuale direzione.

Proprio mentre si trova all’ospedale in attesa di sapere la fine della moglie, il ragazzo cerca di comprare delle M&M da un distributore automatico ma senza fortuna. Questo lo porta a scrivere una lettera di reclamo alla ditta che gestisce proprio questo macchinario, lettera che viene da seguita da una seconda, da una terza e altre ancora, dove Davis racconta la sua vita e i suoi drammi. L’addetta al servizio clienti della ditta Karen viene da questa attratta ed entra in contatto con lui insieme a suo figlio Chris. Questo risveglierà la vita di Davis, ma per riuscire nel suo intendo l’uomo dovrà distruggere tutto quello che rappresentava la sua vita precedente.

Dramma forte e duro che però scorre via con la velocità che usiamo per mangiare una caramella. Merito di un Jake Gyllenhaal finalmente convincente in un ruolo che sembra ritagliato perfettamente sulla sua figura di attore. La star in passato non mi era particolarmente piaciuta, ma qui svolge in pieno il suo compito nel rappresentare una persona persa che cerca di ritrovare se stessa. Diversi e abbastanza stratificati i punti presi in considerazione nella pellicola, tra cui abbiamo il concetto della solitudine, quello della tristezza e della conseguente esternazione del sé, quello della (reale o presunta) assenza di amore per chi abbiamo sposato e infine quello della rinascita interiore, proiettata sul mondo che ci gira intorno, totalmente da demolire per poi essere in grado di ricostruirlo nel modo migliore, essendo pienamente se stessi. Dopo la morte della moglie, Davis è convinto di vederla ovunque, anche perchè tutti i parenti involontariamente gliela ricordano cercando di stargli vicino. Questo lo rende triste in un modo forte, insistente e che fa piangere e sentire il peso della solitudine stessa. Per reazione si è portati a raccontare tutto di sé, per comunicare a qualcuno per intero il proprio dolore, e allo stesso tempo per sfogare la propria convinzione di non avere amore per la propria moglie e di non sentire la sua mancanza. Ma si tratta probabilmente solo di un modo per sfuggire alla realtà tremenda ed immutabile, anche se è vero che tra l’uomo e sua moglie la distanza, anche se di pochi centimetri in macchina insieme all’apparenza, era diventata grande centinaia di chilometri come la storia dimostrerà. Così anche grazie a Karen, una sempre brava Naomi Watts, Davis letteralmente demolisce la sua vita precedente, partendo dagli oggetti che ne facevano parte e che sono in qualche modo legati al ricordo della moglie, sia per certificare che il suo matrimonio era in pezzi che per ripulirsi in modo completo. Interessante il parallelismo tra Davis e il figlio di Karen, pestati entrambi alla stessa maniera: la coppia rappresenta da un lato la rinascita di Davis come adolescente in riscoperta della vita, e dall’altro la scelta di Chris di cosa davvero fare nella vita. Peccato per il finale un po’ telefonato, ma del resto non è quello il messaggio fondamentale del film, che mira invece a spiegarci come sia davvero importante distruggere la vita costruita come finzione intorno a se stessi per essere felici davvero. Da vedere.

Cara Società Campione nella Vendita: ho messo cinque quartini nella tua macchina e sono andato avanti spingendo B2, la qual cosa mi avrebbe dovuto dare delle noccioline M&M. Purtroppo, non lo ha fatto. Ho trovato questa cosa incredibile, dal momento che ero davvero affamato, e anche mia moglie era morta dieci minuti prima. (Davis – …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Dramma forte e duro che scorre via con la velocità usata per mangiare una caramella. Jake Gyllenhaal finalmente convincente in un ruolo adatto a lui, una persona che cerca di ritrovare se stessa. Temi trattati la solitudine, la tristezza, l'esternazione del sé, l'assenza di amore la rinascita interiore.

User Rating: 4.75 ( 1 votes)
77
Demolition - Amare e Vivere - Locandina

 Demolition – Amare e Vivere

Genere: Drammatici

Attori: Jake Gyllenhaal, Naomi Watts, Chris Cooper, Polly Draper, Wass Stevens, Hani Avital, Tom Kemp, Lytle Harper, Judah Lewis, Stephen Badalamenti, George J. Vezina, Ben Cole, Gregory Haney, Heather Lind, Brendan Dooling, Celia Au

Durata: 101 minuti

Un film di: Jean-Marc Vallée

Data di uscita: 15 settembre 2016

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close