Home / Eventi e Festival / Coco, incontro con gli autori e i voice talent italiani del nuovo film Disney-Pixar

Coco, incontro con gli autori e i voice talent italiani del nuovo film Disney-Pixar

Presentato a Roma, il 20 novembre 2017 il nuovo lungometraggio d’animazione Disney-PixarCoco, che arriverà nelle sale italiane il 28 dicembre, anche in 3D. Il regista Lee Unkrich e la produttrice Darla K. Anderson hanno parlato del film insieme ad alcuni voice talent italiani: Mara Maionchi, Valentina LodoviniMatilda De AngelisMichele Bravi.

Il film racconta la storia del giovane messicano Miguel che sogna di diventare un musicista come il suo idolo Ernesto de la Cruz ma nella sua famiglia la musica è proibita da generazioni. Desideroso di dimostrare il proprio talento Miguel finisce per ritrovarsi nella sorprendente Terra dell’Aldilà.

Una prima curiosità della stampa è stata riguardo ai riferimenti a Frida Kalho e alla cultura messicana nella pellicola:

Lee Unkrich: Abbiamo collaborato con gli eredi di Frida Kalho e i gestori del museo dedicato a lei. Per noi era importante l’estrema accuratezza e il rispetto per i materiali e la cultura originali. Abbiamo collaborato con gli esperti che hanno partecipato anche all’anteprima del prodotto a Città del Messico.

Il tema dell’aldilà è trattato in modo laico. El Dia de los Muertos qui non è una destinazione definitiva ma un posto dove le persone vengono ricordate. Ci può essere un altro al di là dopo verso cui ognuno possa andare e corrisponde al luogo in cui la cultura di ognuno pensa si finisca dopo morti. È un film compatibile con tutte le culture di chi lo guarderà.

La famiglia è centrale nella storia:

Darla K. Anderson: Si esplora il tema dell’affrontare le passioni in rapporto alla famiglia che ama il protagonista Miguel. L’importanza della famiglia è quella dell’amore di chi si è sacrificato prima di noi.

Il ruolo dell’animazione e della musica:

Lee Unkrich: La sfida creativa è stata la creazione della Terra dei Morti. Un luogo pensato con edifici sempre in costruzione a causa di continui nuovi arrivi. Tutto l’aspetto grafico della pellicola ha una complessità tecnica che anche qualche anno fa non sarebbe stato possibile.

Volevamo che tutto traboccasse di musica messicana e il personaggio di Ignacio De La Cruz è ispirato a diversi cantanti messicani con una pennellata di Elvis Presley.

C’è un’ispirazione artistica a film come La Sposa Cadavere (2005) di Tim Burton?

Lee Unkrich: Sapevamo che saremmo entrati nel gruppo dei film in cui sono rappresentati gli scheletri, incluso quello, e abbiamo cercato di ricavarci un nostro spazio specifico rispetto a queste opere, pur non essendoci stato un rapporto diretto di ispirazione.

Guarda il video della risposta alla nostra domanda:

A seguire abbiamo incontrato i voice talent italiani. Mara Maionchi presta la propria voce a Mamá Coco, la bisnonna di Miguel; l’attrice Valentina Lodovini è Mamá, che vuole che suo figlio Miguel abbracci le tradizioni familiari; L’attrice e cantante Matilda De Angelis è Tía Victoria che Miguel incontra nella Terra dell’Aldilà. Michele Bravi interpreta il brano nei titoli di coda Ricordami (Solo), versione in italiano del brano originale Remember Me.

Mara Maionchi confessa:

Sono stupita che Mamá Coco fosse più vecchia di me, ho dovuto fare una voce più vecchia della mia. Il risultato finale non mi ha fatta vergognare troppo e mi hanno fatto perfino cantare. Anche se avevo pensato di non potermelo permettere invece sono riuscita a intonare il mio canto, grazie a chi mi ha diretto così bene. Mi sarebbe piaciuto doppiare la Regina di Biancaneve e i Sette Nani (1937) ma io sono più giovane di quel film.

Anche Michele Bravi scherza sul suo approccio al film Coco:

Il protagonista si chiama Miguel e sogna di cantare, sembra parlare di me. Poi ho un cane brutto come quello della pellicola: Dante. Il mio l’ho chiamato: Signora Longari.

Matilda De Angelis, sul contributo al suo personaggio:

Mi dicono che ho voce più adulta rispetto ai miei 22 anni. Perciò dare la voce a Tía Victoria, che è uno scheletro, non ha avuto problemi di età.

Il cast di talent commenta un tema portante del film, coltivare un sogno:

Michele Bravi: Coco centra il punto su quale direzione spesso prenda la musica, se viene scritta per una persona, un momento della vita privata o anche per per il pubblico.

Matilda De Angelis: Ricordo anch’io che significa lottare per un sogno.

Valentina Lodovini:  Ci sono artisti che faticano a vivere di questo mestiere e altri che sono pochi privilegiati ma tutti lottano per realizzare il sogno della recitazione, un lavoro bellissimo.

Mara Maionchi: Non essendo io un’artista, dopo lavori non strettamente legati alla musica ho aiutato i sogni dei veri artisti. Questo doppiaggio per me è stato una sorpresa e anche X Factor è arrivato per caso. Ho incontrato tipi continuamente al lavoro sui propri sogni e che non pensano ad altro; altri invece non riescono a inseguire i sogni in modo costruttivo.

C’è un momento anche per riflettere sulla famiglia, le tradizioni e il rapporto con la morte:

Valentina Lodovini: La famiglia in Italia è un concetto forte.

Mara Maionchi: Una volta si festeggiavano i morti anche in italia, si sono perse varie tradizioni.

Matilda De Angelis: Si pensa che i bambini vadano protetti dall’idea della morte ma loro forse la metabolizzano meglio, giocano anche a far finta di morire a volte.

Mara Maionchi risponde con ironia: Forse perché gli adulti vi sono più vicini. Magari quando toccherà a me mi ricorderanno ma intanto mi tocca quel passo, sempre più a breve e un po’ mi girano, poco ma mi girano. Lascerò foto mie sparse ovunque, come nel film Coco, per essere ricordata.

 

About Andrea Di Cosmo

Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close