Home / Commedia / Il sapore del successo
Il sapore del successo

Il sapore del successo

Non voglio che il mio ristorante sia un posto dove la gente si siede e mangia. Voglio che la gente si sieda a quel tavolo e si ammali di nostalgia.
(Adam Jones – Bradley Cooper)

Adam Jones a Parigi era forse la migliore promessa del mondo della cucina, uno chef quindi, e per la precisione uno chef menzionato dalla Guida Michelin con le 2 stelle, l’ultimo gradino prima di arrivare alle 3 stelle, il desiderio segreto di ogni cuoco professionista che si rispetti. Adam Jones, però, non fa più lo chef da due anni, nei quali si è disintossicato da tutte le cattive abitudini e ha combattuto i suoi demoni interiori, pronto a tornare ora a tornare in pista.

Nella capitale francese Adam era definito l’enfant terrible del mondo della cucina, ma ora è una persona diversa, per certi versi nuova e migliore di prima. Così Adam, ora a Londra, comincia la ricerca dei suoi vecchi amici, ricerca finalizzata ad avere un ristorante tutto suo e raggiungere quella terza stella che per lui vuole dire, letteralmente, vita. Per arrivare al risultato, dovrà dimostrare a se stesso di essere davvero cambiato e di poter accettare l’aiuto di persone come Helene, Tony e Max.
Quindi … che la cottura abbia inizio: avanti, in tavola!

Cast stellare per una commedia drammatica dalle molte sfumature e dai tanti livelli di lettura, che la rendono un prodotto potenzialmente eccezionale. La trama viaggio su un doppio binario costante, rappresentato da un lato dal protagonista Adam Jones, un’ottimo Bradley Cooper, e dalle relazioni interpersonali che l’uomo intratteneva sia in passato con amici, nemici ed ex-fidanzate sia ora con molte new entry nel suo cospicuo staff di cucina, e dall’altro da un continuo susseguirsi di immagini e fasi della cottura, prese dalle più svariate angolature e capaci di stimolare la fame anche nel migliore dei dietisti. Entrambi i binari ora citati sembrano essere direttamente relazionati l’uno con l’altro, arrivando a cambiare e modificarsi in maniera quasi automatica l’uno insieme all’altro. Ad esempio, quando le relazioni funzionano, cucina e cottura sono sublimi; quando, invece, emergono problemi più o meno forti tra le parti o anche solo dentro l’animo del protagonista, anche la cucina e la cottura ne risente in modo diretto e forte. Tutto, però, serve sempre ed è funzionale alla crescita umana e personale di un’uomo, chef stimato da tutti ma persona pessima in principio, che giorno dopo giorno diventa consapevole dei propri problemi e delle proprie mancanze, tanto da poter arrivare a cercare delle soluzioni che non siano la violenza verbale o addirittura quella fisica, ma piuttosto la valorizzazione delle proprie capacità e la nascita di un senso di appartenenza ad un gruppo, una famiglia chiamata idealmente cucina. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la fotografia eccezionale che la pellicola ha, fotografia che riesce a stimolare l’appetito in modi nuovi e mai visti prima di oggi grazie proprio ad un’entrata a pié pari dentro una cucina come forse nessuno aveva mai fatto prima nel mondo del cinema. Bravi tutti gli attori presenti, da dividere tra vecchie glorie come Emma Thompson ed Uma Thurman che hanno due piccoli ma importanti ruoli, e giovani di successo come, oltre al protagonista Bradley CooperDaniel Brühl, il nostro Riccardo Scamarcio, Sienna MillerOmar SySam Keeley, Matthew RhysAlicia Vikander e Lily James. Un film che, pur senza avere una trama spettacolare, riesce a toccare dentro in maniera profonda, perchè la storia di Adam Jones è, in fondo, la storia di un po’ tutti noi. Da vedere.

Non voglio che il mio ristorante sia un posto dove la gente si siede e mangia. Voglio che la gente si sieda a quel tavolo e si ammali di nostalgia. (Adam Jones – Bradley Cooper) Adam Jones a Parigi era forse la migliore promessa del mondo della cucina, uno chef quindi, e per la precisione uno …

Review Overview

AMAZING STARS

Da Vedere

Summary : Cast stellare per una commedia drammatica dalle molte sfumature. Un film che, pur senza una trama spettacolare, riesce a toccare dentro in maniera profonda, perchè la storia di Adam Jones è, in fondo, la storia di un po' tutti noi. Da vedere.

User Rating: 4.65 ( 1 votes)
77
Il sapore del successo - Locandina

Il sapore del successo

Genere: Commedia, Drammatici

Attori: Bradley Cooper, Sienna Miller, Daniel Brühl, Riccardo Scamarcio, Omar Sy, Sam Keeley, Matthew Rhys, Emma Thompson, Uma Thurman, Alicia Vikander, Lily James, Sarah Greene

Durata: 100 minuti

Un film di: John Wells

Data di uscita: 26 novembre 2015

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close