Home / Drammatici / Libere Disobbedienti Innamorate – In Between
Libere Disobbedienti Innamorate – In Between

Libere Disobbedienti Innamorate – In Between

Tel Aviv è una città che confonde e che può shockare.
(Salma – Sana Jammalieh)

Salma: Devo fare la DJ per un grande rave party, devo preparare il materiale.
Nour: Cosa è un rave party?
(Salma e Nour – Sana Jammalieh e Shaden Kanboura)

Sono 3 donne. Sono giovani, e sono molto, molto diverse l`una dall`altra. La prima, Laila, fa l`avvocato e difende sia le donne usate dai maschi per i loro comodi che la propria libertà di essere chi e cosa vuole, anche in senso estremo visto che fa uso di droghe di ogni tipo e pratica l`amore libero. La seconda, Salma, è una sommerlier, una barista e una dj e cambia lavoro di continuo, in continua lite con tutto il mondo esterno che non riconosce il suo essere una ragazza diversa dalle altre, perchè ama solo altre donne. La terza, Nour, è una giovane tradizionale e fedele al credo islamico fidanzata con una persona che la sfrutta come vuole.

Cosa può succedere a Tel Aviv a Laila quando si innamora? E a Salma quando anche lei cade vittima dell`amore, anche se in modo differente? E infine a Nour, quando si rende conto che il suo fidanzato non è l`uomo giusto per lei?

In principio era Sex and the City (2008), pensato come serial e prodotto come film in 2 (e tra poco 3) edizioni. Quel film ha creato un genere, e i suoi germi possiamo ritrovarli anche in questo dramma con punte di risata che valgono però solo per chi non hai mai visitato Israele, la Palestina o non ha vissuto fortemente il mondo musulmano e la cultura e le abitudini di vita a questo interconnesse. Ma guardiamo bene i messaggi che prova a raccontarci il film, e quanto sono o meno veritieri. Quello di Nour per prima, la più coinvolta umanamente per quello che subisce direttamente: una espressiva Shaden Kanboura riesce a rendere bene il pensiero della regista, che racconta qualcosa che succede sempre più spesso in questi ambienti, e che è sempre successo del resto. La sottomissione della donna è una pratica che in alcune famiglie è una logica quotidiana, dove le scelte vengono fatte dai mariti che vengono a loro volta identificati dai genitori delle ragazze, un pò come succedeva nel Meridione di piu di 100 anni fa. Poi c`è Salma, una Sana Jammelieh meno brava forse delle altre 2 protagoniste principalmente perchè la sua posizione di donna lesbica è qualcosa di più marginale e settoriale per buona parte del pubblico, anche se poi le scene di cui è protagonista sono molto forti ed espressive. Infine abbiamo Laila, una bellissima e bravissima Mouna Hawa che ha la parte meno forte e più contestabile, vista l`impossibilità oggettiva di legare il concetto di libertà con quello che sia giusto drogarsi fino allo spasimo, cosa da condannare sempre e comunque. Un buon film quindi, che ha delle pecche reali in alcuni punti ma che rappresentando un`opera prima è comunque un prodotto apprezzabile, anche se non possiamo da questo aspettarci di avere una fotografia reale della vita e della società palestinese in Israele e dintorni.

Tel Aviv è una città che confonde e che può shockare. (Salma – Sana Jammalieh) Salma: Devo fare la DJ per un grande rave party, devo preparare il materiale. Nour: Cosa è un rave party? (Salma e Nour – Sana Jammalieh e Shaden Kanboura) Sono 3 donne. Sono giovani, e sono molto, molto diverse l`una …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : In principio era Sex and the City, i cui suoi germi possiamo ritrovare anche in questo dramma capace di strapparci risate se non conosciamo Israele e la Palestina. Brave le attrici e prodotto apprezzabile, anche se non ci si può aspettare una fotografia reale della società palestinese in Israele.

User Rating: 2.8 ( 1 votes)
68
Libere disobbedienti innamorate - In Between - Locandina

 Libere Disobbedienti Innamorate – In Between

GenereDrammatici

Interpreti: Mouna Hawa, Sana Jammelieh, Shaden Kanboura, Mahmud Shalaby, Riyad Sliman

Durata: 96 Minuti

Un film di: Maysaloun Hamoud

Data di uscita: 6 aprile 2017

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close