Home / Drammatici / Alaska
Alaska

Alaska

Nadine: Quanto devi restare qui?
Fausto: Ho preso due anni.
(Fausto e Nadine – Elio Germano e Astrid Berges-Frisbey)

Fausto e Nadine, due ragazzi con nulla in comune, almeno apparentemente. Lui vuole diventare il maître dell’hotel in cui lavora, lei cerca lavoro in modo svogliato e distratto e lo trova in una audizione come modella. I due giovani si conoscono proprio sul tetto dell’hotel di Parigi in cui lui lavora e da allora la loro vita cambia radicalmente, anche se in modo totalmente confuso ed imprevedibile.

L’improvvisata coppia, infatti, non è presto più tale e inizia a vivere tra l’Italia e la Francia, vita che li porterà tra alti e bassi dalla ricchezza alla rovina economica e di nuovo indietro, dalla legalità alla delinquenza fino al carcere e all’ospedale ma sempre con in mente una cosa sola e una soltanto: loro due, i due membri della coppia, che in qualche modo diventano qualcosa di insostituibile l’uno per l’altro. Arriverà la felicità?

Dramma della vita e dramma sulla vita pieno di follia, confusione e per questo interessante in diversi dei suoi aspetti basilari, anche se pieno allo stesso tempo di buchi e piccole pecche. Il regista di questa produzione italo-francese Claudio Cupellini disegna una trama dove abbiamo due binari che si muovono in un caso invertendosi l’un l’altro, e nell’altro proseguendo verso la stessa strada anche se con un movimento di tipo ondulatorio. L’inversione della condizione economico-sociale è quella dei due protagonisti Fausto e Nadine, un Elio Germano che sembra avere dentro il veleno di un cane rabbioso dall’inizio alla fine della storia, e un’Astrid Berges-Frisbey che definire bella sarebbe un errore, ma dalla quale una volta agganciato non sarebbe possibile separarsi neppure per il migliore dei miei amici. La direzione verso cui entrambi vanno è quella semplice e banale verso cui si dirige quasi ogni animo umano, quella dell’amore e di una vita da vivere insieme, tra croci e delizie. Una direzione, questa, che non può procedere in linea retta ma subisce gli scossoni di una coppia che si lascia e si riprende, che si ama e che si odia ma che sempre, sempre, sempre resta incollata come stesse usando una strana forma di carta moschicida. Intorno a tutto questo ruota una pellicola come detto con molti tempi morti e fasi di stanca ma estremamente interessante per come racconta il momento del carcere dall’interno, vissuto in un modo raramente visto recentemente in Italia. Buona la fotografia e interessanti i dialoghi in parte in francese e in parte in italiano, segno di uno di quegli esperimenti multiculturali sempre più in voga nel cinema europeo. Film adatto ad un pubblico aperto a storie al limite che possono comunque dare molto. Buono.

Nadine: Quanto devi restare qui? Fausto: Ho preso due anni. (Fausto e Nadine – Elio Germano e Astrid Berges-Frisbey) Fausto e Nadine, due ragazzi con nulla in comune, almeno apparentemente. Lui vuole diventare il maître dell’hotel in cui lavora, lei cerca lavoro in modo svogliato e distratto e lo trova in una audizione come modella. I …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Dramma della vita e dramma sulla vita pieno di follia, confusione e per questo interessante in diversi aspetti, anche se pieno di buchi e piccole pecche. Bravi i protagonisti Elio Germano e Astrid Berges-Frisbey,

User Rating: 4.45 ( 1 votes)
69
Alaska - Locandina

Alaska

Genere: Drammatici

Attori: Elio Germano, Astrid Berges-Frisbey, Valerio Binasco, Elena Radonicich, Antoine Oppenheim, Paolo Pierobon, Pino Colizzi, Marco D’Amore, Roschdy Zem

Durata: 125 minuti

Un film di: Claudio Cupellini

Data di uscita: 5 novembre 2015

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close