Home / Commedia / Una notte con la Regina
Una notte con la Regina

Una notte con la Regina

La Regina: Dove sei stata cara?
Margaret: Non ho tempo ora.
Il Re: Dove sta tua sorella?
(La Regina, Margaret e il Re – Emily Watson, Bel Powley e Rupert Everett)

8 Maggio 1945, giornata storica per il Regno Unito, l’Europa e il mondo intero. Si celebra la sconfitta della Germania Nazista e la vittoria degli Alleati e Londra è letteralmente in subbuglio dalla gioia. Elizabeth Windsor e Margaret Windsor, figlie dei reali inglesi, chiedono ai 2 genitori di poter uscire per unirsi alla movimentata festa che si sta per svolgere all’Hotel Ritz e i due genitori, dapprima titubanti, alla fine accettano con la condizione che le ragazze siano accompagnate da due guardie scelte da loro, non escano dall’albergo e siano di ritorno per l’una di notte a casa.

Le cose però vanno diversamente: Margaret riesce ad uscire e Lizzy è costretta a trovare un escamotage per fuggire fuori anche lei alla disperata ricerca della sorella. Lizzy sembra essersi persa nella folla quando conosce Jack, giovane aviere che decide di darle una mano nell’improvvisata impresa. La visita notturna della Capitale inglese cambierà per sempre Elizabeth, rendendola pronta a diventare una vera Regina.

Commedia, dramma e storia romantica si mischiano con prevalenza per la prima delle tre in una pellicola che si fa notare, come tutte o quasi quelle del regista Julian Jarrold, per la sua esplosione di luci e colori incredibile e letteralmente inebriante. La trama si basa su una storia vera, storia che però nessuno conosce come si sia svolta nei particolari, anche perchè le due altezze reali coinvolte non ne hanno mai parlato nello specifico. Abbigliamenti sgargianti, stati di festa continuativi e sorrisi diffusi fanno da copertina ad un periodo storico complesso e difficile, periodo dopo gli inglesi non si erano ancora resi conto di quello che sarebbe diventato di lì a brevissimo il loro futuro, loro alleati degli Stati Uniti dal lato occidentale di una Guerra Fredda che li avrebbe accompagnati per i 45 anni successivi. Di questo si è però accorta Elizabeth (brava nella parte Sarah Gadon anche se un pò fredda) che si rende conto delle difficoltà del momento presente. Buoni i dialoghi, in particolare quelli tra le due sorelle e i loro genitori; tra tutti spicca un Rupert Everett che da molto non si vedeva recitare così bene. Se una critica si può fare al film è proprio la sua leggerezza: cercando di raccontare una storia in modo non invasivo e con perfetto humor inglese, finisce per essere un po’ telefonato nello svolgimento della trama. Nel complesso, comunque, un film buono e da vedere per una serata tranquilla e leggera.

La Regina: Dove sei stata cara? Margaret: Non ho tempo ora. Il Re: Dove sta tua sorella? (La Regina, Margaret e il Re – Emily Watson, Bel Powley e Rupert Everett) 8 Maggio 1945, giornata storica per il Regno Unito, l’Europa e il mondo intero. Si celebra la sconfitta della Germania Nazista e la vittoria …

Review Overview

AMAZING STARS

Buono

Summary : Commedia, dramma e romanticismo si mischiano in una pellicola che si fa notare per un'esplosione di luci e colori incredibile e inebriante. Film buono e da vedere per una serata leggera. Bravo Rupert Everett.

User Rating: 3.45 ( 1 votes)
68
Una notte con la Regina - Locandina

Una notte con la Regina

Genere: Commedia, Drammatici, Romantici

Attori: Sarah Gadon, Emily Watson, Rupert Everett, Jack Reynor, Bel Powley, Jack Laskey, Laurence Spellman, Jack Gordon, Mark Hadfield, Tim Potter, Annabel Leventon, Geoffrey Streatfeild, Debra Penny, Ricky Champ

Durata: 97 minuti

Un film di: Julian Jarrold

Data di uscita: 7 Aprile 2016

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. E' ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close