Home / Commedia / Non buttiamoci giù

Non buttiamoci giù

Il dolore non mi dispiace è la speranza che mi uccide.
(J.J. – Aaron Paul)

E’ la notte di Capodanno, notoriamente una delle giornate più felici, se non la più felice in assoluto per tutti. O meglio, per quasi tutti.

In cima al grattacielo più alto di Londra Martin Sharp ha deciso di uccidersi: troppo complessa ormai la sua situazione familiare e con un’immagine distrutta la sua vita ha perso ogni visione del futuro. Ma proprio mentre sta per lasciarsi andare, una voce lo trattiene dal farlo: è Maureen, donna che si trova lì per lo stesso motivo e che gli comunica che aspetterà il suo turno. Proprio in quel momento fa capolino dalla porta del tetto del palazzo Jesse, giovane e bellissima ragazza che vuole lasciarsi andare per amore. I tre si rendono conto ben presto però di non essere soli: JJ stava aspettando anche lui il suo turno, pronto a buttarsi per ultimo.

La sorpresa dei 4 è grande, e dopo un’iniziale reazione negativa, i 4 decidono che è arrivato il momento di siglare un’accordo: non si uccideranno fino al giorno di San Valentino, dopo il quale saranno liberi di fare quello che più desiderano. Nel frattempo, proveranno a trovare una soluzione ai loro problemi.

Tratto direttamente dall’omonimo bestseller della star inglese Nick Hornby, il film mi sembra riuscito solo a tratti. Mi spiego meglio. Alcune delle fasi della storia sono ben costruite e si sviluppano in maniera leggera e coinvolgente, è invece il legame tra queste che non funziona: a volte sembra non esserci proprio, mentre altre, anche se se ne percepisce la presenza, questa è davvero poco tangibile e comunque non in maniera sufficiente da poter essere funzionale e addirittura centrale nello sviluppo della trama e nella percezione da parte dello spettatore dei suoi significati. La commedia è comunque garbata e si fa apprezzare per alcuni spunti, in particolare da parte di Pierce Brosnan e soprattutto di Imogen Poots, con un futuro radioso davanti nel mondo del cinema a patto che sappia evitare di svendersi per portare a casa dei soldi che, oggettivamente, non sono ciò a cui un talento puro come il suo può e deve aspirare. Buona la fotografia e interessante la grafica usata per i contenuti testuali presenti in alcuni momenti nella pellicola. Adatto a tutta la famiglia e in particolare alle persone di età più elevata proprio perché in grado di sopperire con una forte immedesimazione alle lacune presenti nella storia. Gradevole.

Il dolore non mi dispiace è la speranza che mi uccide. (J.J. – Aaron Paul) E’ la notte di Capodanno, notoriamente una delle giornate più felici, se non la più felice in assoluto per tutti. O meglio, per quasi tutti. In cima al grattacielo più alto di Londra Martin Sharp ha deciso di uccidersi: troppo …

Review Overview

AMAZING STARS

Sufficiente

Summary : Dal bestseller di Nick Hornby, commedia garbata riuscita solo a tratti. FAsi ben costruite, trama leggera e coinvolgente ma legami deboli tra le fasi della storia. Buona la fotografia e interessante la grafica usata. Per tutta la famiglia. Gradevole.

User Rating: 3.15 ( 1 votes)
53

Non buttiamoci giù - Locandina

 Non buttiamoci giù

Genere: Commedia

Cast: Pierce Brosnan, Toni Collette, Aaron Paul, Imogen Poots, Rosamund Pike, Josef Altin, Sam Neill, Joe Cole, Tuppence Middleton, Diana Kent,Mohammed Ali, George Hewer, Shola Adewusi, Poppy Epstein, Thomas Williamson, Ilan Goodman, Wilhelmina McFadden, Honey Epstein

Un film di: Pascal Chaumeil

Durata: 96 minuti

Data di uscita: 20 marzo 2014

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close